Un impulso di aria fresca proveniente dall’Europa centrale scivolerà verso le regioni adriatiche favorendo un moderato peggioramento delle condizioni atmosferiche dalla tarda mattinata

Sulla nostra penisola la pressione è in diminuzione a causa dell’arrivo di un sistema nuvoloso proveniente dall’Europa centrale, sospinto da masse d’aria fresca ed instabile che, nelle prossime ore, scivoleranno verso le regioni adriatiche, favorendo un moderato peggioramento delle condizioni atmosferiche su Marche, Abruzzo, Molise e, in serata, anche sulla Puglia. L’arrivo dell’aria fresca favorirà un rinforzo dei venti settentrionali, lo sviluppo di temporali anche di forte intensità che potranno dar luogo ad occasionali grandinate, specie sulle zone pedecollinari di Marche, Abruzzo e Molise, mentre da stasera è atteso un graduale miglioramento delle condizioni atmosferiche ad iniziare dalle Marche, in estensione verso Abruzzo e Molise entro la nottata, con temperature in ulteriore diminuzione. La persistenza di un nucleo di aria fresca sui vicini Balcani e sul Mare Adriatico, potrà favorire ancora addensamenti e precipitazioni sparse su Abruzzo, Molise e Puglia nella mattinata di sabato, tuttavia la tendenza è verso un ulteriore miglioramento delle condizioni atmosferiche nel pomeriggio-sera e nel corso della giornata di domenica, a causa dell’espansione di un promontorio di alta pressione che dovrebbe garantire condizioni di tempo stabile e temperature massime in graduale aumento.

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo prevalentemente sereno o poco nuvoloso, tuttavia la tendenza è verso un graduale aumento della nuvolosità in mattinata, ad iniziare dal Teramano e dall’Alto Aquilano, in ulteriore intensificazione tra la tarda mattinata e il pomeriggio, con rovesci e possibilità di temporali, localmente di forte intensità, accompagnati da un temporaneo ma deciso rinforzo dei venti settentrionali, specie lungo le coste, e possibili grandinate, specie sulle zone pedecollinari che si affacciano sul versante adriatico. Nel corso della giornata, inoltre, i temporali si estenderanno anche nell’Aquilano, sulla Valle Peligna, sull’Alto Sangro e, localmente, sulla Marsica, tuttavia dal tardo pomeriggio-sera assisteremo ad un graduale miglioramento delle condizioni atmosferiche ad iniziare dal Teramano e dall’Alto Aquilano, in estensione verso le restanti zone in nottata. Nella mattinata di sabato saranno ancora possibili annuvolamenti sulle zone montuose e sul settore adriatico con possibili residue precipitazioni, in miglioramento nel corso della seconda metà della giornata.

Temperature: In diminuzione, anche sensibile tra la tarda mattinata e il tardo pomeriggio.

Venti: Inizialmente deboli dai quadranti occidentali con possibili rinforzi sulle zone pedecollinari, tuttavia dalla tarda mattinata e nel primo pomeriggio tenderanno a provenire dai quadranti settentrionali, rinforzando. Possibili forti raffiche di vento durante i temporali, attenzione.

Mare: Quasi calmo o poco mosso al primo mattino tuttavia dalla tarda mattinata e nel corso del pomeriggio è previsto un rapido aumento del moto ondoso.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

L2

Lascia un commento

error: Content is protected !!