Intensa perturbazione atlantica in transito sulle regioni settentrionali favorirà ancora episodi di maltempo al nord e un graduale peggioramento delle condizioni atmosferiche anche al centro tra oggi e domani con temperature in sensibile calo

Sulla nostra penisola è in transito un sistema nuvoloso di origine atlantica che, nella giornata di ieri, ha dato luogo a rovesci e temporali di notevole intensità sulle regioni settentrionali, con grandinate di grosse dimensioni e persino tornado; in queste ultime ore la perturbazione si sposta verso le regioni centrali, preceduta da un rinforzo dei venti di Libeccio (Garbino sul versante adriatico) che hanno determinato un generale e sensibile aumento delle temperature anche sulla nostra regione, mentre intense formazioni temporalesche tenderanno ad interessare la Toscana, l’Umbria e le Marche nelle prossime ore, con fenomeni localmente di notevole intensità, accompagnati da violente raffiche di vento e da probabili grandinate. La nostra regione, al momento, risulta ancora interessata da venti di Libeccio (Garbino sul versante adriatico) che mantengono le temperature sono ben al disopra delle medie stagionali, con valori che hanno raggiunto punte elevate anche durante le ore notturne, pur con tassi di umidità in drastico calo. Nelle prossime ore non si prevedono sostanziali variazioni, continuerà a soffiare il Garbino, anche in maniera piuttosto sostenuta, specie sul settore centro-orientale, tuttavia c’è da monitorare il possibile sviluppo di forti temporali su Toscana, Umbria e Marche che, marginalmente, potrebbero estendersi verso la nostra regione, in particolare nel Teramano nel pomeriggio e nel tardo pomeriggio. Ma per un peggioramento più deciso dovremo attendere la seconda metà della giornata di lunedì, quando l’aria fresca raggiungerà la nostra regione e darà luogo ad un deciso aumento dell’instabilità e un conseguente generale calo delle temperature, anche di oltre 10-12 gradi rispetto ai valori che si registrano in queste ultime ore.

Fonte WETTERZENTRALE.DE

Il grafico in allegato è eloquente, da domani pomeriggio il calo termico sarà notevole e sarà accompagnato da un deciso peggioramento delle condizioni atmosferiche, con rovesci e manifestazioni temporalesche, anche di forte intensità, specie nel pomeriggio di lunedì, tardo pomeriggio e in serata: difficilmente il peggioramento si manifesterà nella mattinata di domani, è importante specificarlo, anche se è previsto un aumento della nuvolosità con possibili rovesci su Marsica e Aquilano, specie nel pomeriggio e nel tardo pomeriggio.

Sulla nostra regione, dunque, continuerà a soffiare il Garbino sul versante adriatico con annuvolamenti e schiarite, ma con possibili temporali in avvicinamento dalle Marche che, se si formeranno, potranno dar luogo ad improvvise e forti raffiche di vento, attenzione, specie nel Teramano e nel Pescarese. Una situazione da seguire passo dopo passo: a tal proposito si consiglia di seguire gli aggiornamenti sul sito e su tutti i nostri canali di informazione sui social.

Immagine al visibile ricevuta dal satellite NOAA-19

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

L1

Lascia un commento

error: Content is protected !!