L’aria fredda ha raggiunto la nostra penisola e nelle prossime ore favorirà episodi di instabilità su gran parte delle nostre regioni, forti venti di Maestrale e temperature in ulteriore diminuzione. Piogge diffuse dal pomeriggio di domenica

La nostra penisola è interessata dal transito di un’intensa perturbazione, sospinta da masse d’aria fredda di origine nord atlantica, che in queste ultime ore ha provocato diffusi fenomeni di instabilità, forti venti e temperature in sensibile diminuzione anche sulle regioni centrali, in particolare sul settore tirrenico. Nelle prossime ore l’instabilità continuerà ad interessare il centro-sud e il settore nord-orientale con annuvolamenti, rovesci, temporali e forti venti di Maestrale, mentre sulla nostra regione sarà inizialmente caratterizzata da annuvolamenti e rovesci sparsi, specie nell’Aquilano, sulla Marsica, nel Pescarese e nel Chietino, ma la tendenza è verso una graduale attenuazione della nuvolosità con possibili temporanee schiarite, in attesa di nuovi addensamenti possibili soprattutto nella seconda parte della giornata. L’ingresso dell’aria fredda sulla nostra penisola favorirà, nella giornata di domenica, alla formazione e all’approfondimento di un’area depressionaria che, dal Tirreno centro-meridionale, si estenderà verso le regioni centrali e verso l’alto Adriatico, determinando un ulteriore peggioramento delle condizioni atmosferiche con precipitazioni in intensificazione ad iniziare dalla tarda mattinata, in estensione dal settore tirrenico verso Marche, Abruzzo e Molise, in graduale attenuazione in nottata e nelle prime ore della giornata di lunedì, anche se l’instabilità continuerà a manifestarsi anche nella mattinata di lunedì, in particolare sulle zone appenniniche e sulle zone interne.

Immagine IR NOAA-15

Sulla nostra regione si prevedono condizioni generali di cielo nuvoloso o molto nuvoloso con rovesci, più frequenti nell’Aquilano, sulla Marsica, sulla Valle Peligna e sull’Alto Sangro, a carattere sparso altrove, con probabili ampie schiarite nel corso della mattinata, specie nel Teramano e nel Pescarese: i fenomeni saranno accompagnati da forti raffiche di vento (Maestrale). Dal tardo pomeriggio e nel corso della serata non si escludono nuovi addensamenti, specie sul settore orientale e lungo la fascia costiera, con possibili rovesci sparsi. La giornata di domenica inizierà all’insegna del cielo nuvoloso, specie sul settore occidentale, ma la tendenza è verso un ulteriore peggioramento delle condizioni atmosferiche con nuvolosità in aumento dalla tarda mattinata e precipitazioni in intensificazione, ad iniziare dalla Marsica e dall’Aquilano, in estensione verso le restanti zone dal primo pomeriggio. Attese precipitazioni diffuse, localmente di forte intensità, nevose sui rilievi al disopra dei 2000-2300 metri. Dalla tarda serata/nottata è prevista una graduale attenuazione dei fenomeni ad iniziare dal settore occidentale.

Temperature: In ulteriore diminuzione, con valori che scenderanno al disotto delle medie stagionali.

Venti: Moderati o forti dai quadranti nord-occidentali.

Mare: Generalmente mosso o molto mosso, localmente poco mosso sottocosta al mattino. Moto ondoso in ulteriore aumento nel corso della giornata.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

L1

Lascia un commento

error: Content is protected !!