Una nuova intensa perturbazione in arrivo sarà preceduta da forti venti meridionali e favorirà una nuova fase di maltempo tra stasera e domenica

Sulla nostra penisola la pressione è in rapida diminuzione a causa dell’avvicinamento di un’intensa perturbazione di origine nord atlantica che, nelle prossime ore, raggiungerà le regioni settentrionali, in particolare il settore nord-occidentale, favorendo un deciso peggioramento delle condizioni atmosferiche con rovesci diffusi, anche a carattere temporalesco e nevicate fino a quote molto basse o pianeggianti su Lombardia occidentale, Piemonte e localmente sull’Emilia, mentre sulle regioni centrali è previsto un deciso rinforzo dei venti dai quadranti meridionali con raffiche piuttosto sostenute sulle zone pedemontane e collinari di Marche, Abruzzo e Molise, dove tornerà a soffiare dapprima il Libeccio (Garbino sulle zone adriatiche) , in rotazione entro la giornata di domenica da Scirocco. Il tempo tenderà a peggiorare entro la serata anche sulle zone interne, in particolare sulla Marsica, nell’Aquilano e sull’Alto Sangro a partire da stasera e nel corso della giornata di sabato, mentre successivamente, tra sabato sera e la giornata di domenica, la perturbazione si estenderà anche verso la nostra regione, favorendo una progressiva estensione dei fenomeni anche nel Teramano, Pescarese e Chietino. Alla base dei dati attuali, inoltre, nuove perturbazioni atlantiche sembrano destinate a raggiungere la nostra penisola nel corso dei primi giorni della prossima settimana: vedremo.

Immagine IR NOAA-18

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo poco nuvoloso con nuvolosità in graduale aumento nel corso della giornata, nubi medio alte e stratificate interesseranno il settore adriatico, mentre dal pomeriggio la nuvolosità più compatta inizierà ad interessare la Marsica, l’Aquilano e l’Alto Sangro con possibili rovesci, più probabili a ridosso dei rilievi. Foschie e banchi di nebbia potranno manifestarsi nelle valli interne della Marsica e dell’Aquilano, in diradamento entro la tarda mattinata.  Nel corso della giornata è previsto un graduale rinforzo dei venti di Libeccio con probabile Garbino nel Teramano, Pescarese e Chietino, dove le raffiche potranno risultare anche piuttosto intense (60-80 Km/h), specie sulle zone pedemontane e collinari. Nuvolosità in ulteriore intensificazione nella giornata di sabato, ad iniziare dal settore occidentale con precipitazioni in intensificazione dalla serata.

Temperature: In diminuzione al primo mattino, tuttavia la tendenza è verso un graduale aumento a partire dal pomeriggio-sera.

Venti: Deboli dai quadranti meridionali al mattino, in rapido rinforzo dal pomeriggio con forti raffiche sulle zone montuose e pedemontane che si affacciano sul versante adriatico. Probabile Garbino sul settore orientale con raffiche localmente superiori ai 60-80 Km/h, specie sulle zone pedecollinari. Da sabato venti di Scirocco soffieranno lungo la fascia costiera e sulle zone collinari prossime alla costa.

Mare: Generalmente mosso o molto mosso con moto ondoso in ulteriore aumento. Probabili mareggiate nel fine settimana, attenzione.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

L2

Lascia un commento

error: Content is protected !!