L’Italia risulta ancora influenzata dall’arrivo di correnti atlantiche umide ed instabili che raggiungono principalmente le regioni centro-meridionali e, marginalmente, anche la nostra regione

La situazione meteorologica attuale è ancora caratterizzata dall’arrivo di masse d’aria instabile di origine atlantica che continuano ad affluire soprattutto sulle regioni centro-meridionali, in particolare sulla Sardegna e sulle regioni tirreniche centro-meridionali dove sono attesi annuvolamenti e precipitazioni sparse, in attesa dell’arrivo di una veloce perturbazione proveniente dalla Francia che si estenderà verso le regioni meridionali, interessando marginalmente le regioni centrali tra stasera e la giornata di venerdì. Sulla nostra regione non si prevedono sostanziali variazioni, l’arrivo delle correnti atlantiche favorirà lo sviluppo di annuvolamenti più probabili, al mattino, sulla Marsica, nell’Aquilano e sull’Alto Sangro, mentre nel pomeriggio e nel tardo pomeriggio saranno possibili addensamenti e occasionali precipitazioni anche sul settore adriatico, in attenuazione in serata e in nottata. Tra stasera e le prime ore della mattinata di venerdì, inoltre, l’avvicinamento di una nuova perturbazione atlantica diretta verso le regioni meridionali potrà favorire lo sviluppo di annuvolamenti sul settore occidentale della nostra regione, dove non si escludono occasionali precipitazioni, mentre tra sabato e domenica il transito di un nuovo sistema nuvoloso diretto principalmente al meridione favorirà un nuovo peggioramento delle condizioni atmosferiche.

Immagine IR NOAA-18

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo poco nuvoloso, specie nel Teramano, nel Pescarese e nel Chietino, mentre annuvolamenti alternati a schiarite saranno possibili sul settore occidentale della nostra regione, dove non si escludono occasionali precipitazioni sparse. Nel pomeriggio addensamenti consistenti interesseranno l’Aquilano e si estenderanno verso il Teramano e il Pescarese, con possibili precipitazioni, più probabili sulle zone pedemontane e collinari. In serata-nottata nubi in aumento sulla Marsica e sull’Alto Sangro con possibilità di precipitazioni, tuttavia fenomeni di instabilità potranno manifestarsi sull’Adriatico centrale e, localmente, lungo le aree costiere.

Temperature: Stazionarie o in lieve diminuzione nei valori minimi.

Venti: Deboli di direzione variabile o occidentali. Non si escludono temporanei rinforzi dai quadranti settentrionali lungo la fascia costiera.

Mare: Generalmente mosso con moto ondoso in graduale attenuazione.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

Lascia un commento

error: Content is protected !!