La rimonta di un promontorio di alta pressione garantirà tempo stabile su gran parte delle nostre regioni fino a mercoledì ma un impulso di aria fredda raggiungerà la nostra penisola tra Natale e Santo Stefano

La nostra penisola è interessata dalla rimonta di un promontorio di alta pressione che continuerà a garantire condizioni di tempo stabile, soleggiato al centro-sud, ma con possibili annuvolamenti sulle restanti regioni centro-settentrionali, anche se non si prevedono fenomeni di rilievo, mentre banchi di nebbia potranno interessare le pianure e le valli del centro-nord, specie durante le ore più fredde della giornata. Non si prevedono sostanziali variazioni fino alla giornata di mercoledì, tuttavia a partire dalla Vigilia di Natale assisteremo ad una graduale attenuazione dell’alta pressione che favorirà l’arrivo di un veloce impulso di aria fredda proveniente dall’Europa settentrionale, diretto inizialmente verso le regioni settentrionali, in estensione verso le regioni centro-meridionali nelle giornate di Natale e Santo Stefano. L’aria fredda sarà preceduta da un rinforzo dei venti dai quadranti meridionali che potranno favorire un temporaneo aumento delle temperature anche sulla nostra regione, specie tra la Vigilia e la giornata di Natale, con venti di Libeccio (Garbino sul versante adriatico) che saranno sostituiti da masse d’aria fredda attese dalla serata di Natale e nella giornata di Santo Stefano. L’arrivo dell’aria fredda favorirà un generale peggioramento delle condizioni atmosferiche, temperature in generale diminuzione e probabili nevicate fino a quote molto basse, ma si tratterà di un peggioramento piuttosto veloce a cui farà seguito un graduale miglioramento delle condizioni atmosferiche nella giornata di domenica, miglioramento temporaneo poiché a partire dai primi giorni della prossima settimana si prevede un nuovo generale peggioramento delle condizioni atmosferiche provocato dall’arrivo di un’intensa perturbazione di origine nord-atlantica preceduta ancora una volta da un generale rinforzo dei venti di Libeccio.

Immagine IR NOAA-18

Sulla nostra regione si prevedono condizioni generali di cielo poco nuvoloso o parzialmente nuvoloso per la presenza di nubi medio-alte e stratificate che non produrranno fenomeni. Foschie e banchi di nebbia saranno possibili nelle valli interne della Marsica e dell’Aquilano e, localmente sulle zone collinari e costiere che si affacciano sul versante adriatico, specie durante le ore più fredde della giornata. Non si prevedono sostanziali variazioni nella giornata di mercoledì.

Temperature: Generalmente stazionarie.

Venti: Deboli di direzione variabile.

Mare: Quasi calmo o poco mosso.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

Lascia un commento

error: Content is protected !!