Alta pressione in ulteriore attenuazione a causa dell’arrivo di un impulso di aria fredda atteso soprattutto nella giornata di Santo Stefano. Nuova fase di maltempo da lunedì con forti venti di Libeccio

Il promontorio di alta pressione, che ha favorito condizioni di tempo stabile e prevalentemente soleggiato fino alla giornata di ieri, tenderà ulteriormente ad attenuarsi a causa dell’arrivo di un impulso di aria fredda di origine artica che, nella giornata di Santo Stefano, raggiungerà le regioni centrali, favorendo un ulteriore peggioramento delle condizioni atmosferiche, temperature in diminuzione e nevicate fino a quote relativamente basse, molto probabilmente intorno ai 600-900 metri ma, localmente, anche a quote lievemente inferiori, specie nella seconda metà della giornata di Santo Stefano. Il peggioramento inizierà a manifestarsi nella giornata odierna, con nubi in aumento sul settore occidentale della nostra regione, venti occidentali in rinforzo, temperature in temporaneo aumento sul settore adriatico. Nella giornata di Natale il tempo peggiorerà ulteriormente nel pomeriggio-sera e in nottata, ad iniziare dalla Marsica, dall’Aquilano e dall’Alto Sangro con rovesci diffusi, nevosi sui rilievi al disopra dei 1200 metri, ma con quota neve in graduale calo, mentre nella giornata di Santo Stefano l’aria fredda inizierà ad estendersi verso la nostra regione, favorendo un ulteriore peggioramento delle condizioni atmosferiche con rovesci diffusi su gran parte del territorio regionale, nevosi sulla Marsica, nell’Aquilano e sull’Alto Sangro, al disopra dei 600-800 metri ma occasionalmente a quote lievemente inferiori. Rispetto a quanto annunciato nei precedenti aggiornamenti, dunque, il calo termico sarà meno accentuato e la quota neve risulterà più elevata, tuttavia non mancheranno precipitazioni diffuse e nevicate a quote medio-basse, specie sul settore occidentale della nostra regione Inoltre saranno possibili rovesci di graupeln, neve tonda, granulare, fino a quote molto basse. Si tratterà di un peggioramento piuttosto veloce a cui farà seguito un rapido miglioramento nella giornata di domenica, in attesa di un nuovo deciso peggioramento delle condizioni atmosferiche atteso nei primi giorni della prossima settimana, che favorirà neve in pianura al nord, forti venti di Libeccio sulle regioni centro-meridionali. Probabile Garbino impetuoso da lunedì e tempo in peggioramento sul settore occidentale della nostra regione.

Immagine IR NOAA-19

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo poco nuvoloso o parzialmente nuvoloso con annuvolamenti più consistenti sulla Marsica, nell’Aquilano e sull’Alto Sangro, mentre schiarite saranno possibili sul settore orientale. Nel corso della giornata è atteso un ulteriore aumento della nuvolosità, specie sul settore occidentale della nostra regione con possibilità di precipitazioni, specie nel pomeriggio-sera e venti di Libeccio in rinforzo con probabile Garbino sul settore adriatico. Tempo in ulteriore peggioramento nella giornata di Natale, specie nel pomeriggio-sera.

Temperature: Stazionarie o in lieve aumento, specie sul settore orientale.

Venti: Deboli occidentali in rinforzo nel corso della giornata. Probabile Garbino sul settore adriatico.

Mare: Quasi calmo o poco mosso con moto ondoso in aumento.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

Lascia un commento

error: Content is protected !!