Un’intensa perturbazione in transito sulla nostra penisola favorirà nevicate anche in pianura al nord e forti venti di Libeccio sulle regioni centro-meridionali.

Sulla nostra penisola il tempo è nuovamente peggiorato a causa dell’arrivo di una nuova intensa perturbazione proveniente dall’Islanda ma originaria della Groenlandia, che ha raggiunto l’Europa centro-occidentale e la nostra penisola, favorendo un deciso peggioramento delle condizioni atmosferiche al centro-nord, con neve fino in pianura sulle regioni settentrionali, mentre le regioni centrali saranno interessate dal transito di un intenso sistema nuvoloso preceduto da un rinforzo dei venti di Libeccio, già in atto in queste ultime ore, che interesseranno anche la nostra regione, con raffiche localmente superiori ai 100 Km/h: previste raffiche fino a tempesta, specie sulle zone montuose e sul settore orientale della nostra regione, con Garbino impetuoso. L’intensità dei venti non sarà la medesima in tutte località, ma forti raffiche dovrebbero interessare soprattutto le zone pedemontane, collinari e le principali valli che si affacciano sul versante adriatico, in particolare la Val Pescara e la Val di Sangro. Tra la tarda mattinata e il pomeriggio di lunedì giungerà il sistema nuvoloso che favorirà rovesci diffusi, anche di forte intensità e copiose nevicate sui rilievi al disopra dei 1200-1400 metri, specie sul settore occidentale della nostra regione, anche se i fenomeni sconfineranno e raggiungeranno anche il settore orientale e costiero.

Immagine IR NOAA-18

Sulla nostra regione si prevede un nuovo peggioramento delle condizioni atmosferiche a causa dell’arrivo di una perturbazione preceduta da venti di Libeccio in rinforzo fino a tempesta, specie sulle zone montuose e pedemontane che si affacciano sul versante adriatico; Garbino impetuoso sul versante adriatico con raffiche localmente superiori ai 70-100 Km/h, attenzione. Tra la tarda mattinata e il pomeriggio è previsto un ulteriore peggioramento, ad iniziare dalla Marsica, dall’Aquilano e dall’Alto Sangro con rovesci diffusi, anche di forte intensità, accompagnati da violente raffiche di vento. Copiose nevicate sui rilievi che si affacciano ad ovest, al disopra dei 1200-1400 metri ma localmente anche a quote lievemente inferiori. I fenomeni tenderanno ad estendersi anche verso il settore adriatico nel pomeriggio e nel tardo pomeriggio. Schiarite sono attese in serata-nottata sul settore collinare e costiero, mentre annuvolamenti consistenti continueranno a manifestarsi sul settore occidentale, con rovesci localmente di moderata intensità, nevosi sui rilievi, accompagnati da forti venti occidentali.

Temperature:  Valori in temporaneo brusco aumento nella mattinata di lunedì, specie sul versante adriatico a causa del rinforzo dei venti di Libeccio (Garbino)

Venti: Moderati o forti dai quadranti sud-occidentali, in rinforzo nel corso della mattinata. Previste raffiche localmente superiori ai 100 Km/h, attenzione, specie sul settore centro-orientale.

Mare: Generalmente mosso o molto mosso. Localmente poco mosso sottocosta.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

L2

Lascia un commento

error: Content is protected !!