Forti venti di Libeccio continueranno ad interessare le regioni centrali e una perturbazione favorirà un moderato peggioramento delle condizioni atmosferiche soprattutto sui settori appenninici

La nostra penisola continua ad essere interessata dall’arrivo di correnti atlantiche in seno alle quali si muovono sistemi nuvolosi, preceduti da un rinforzo dei venti di Libeccio che, in queste ultime ore, soffiano in maniera impetuosa anche sulla nostra regione, dove le temperature sono sensibilmente aumentate rispetto ai giorni scorsi, specie nel Teramano, nel Pescarese e nel Chietino. La giornata odierna sarà ancora caratterizzata da forti venti di Libeccio (Garbino impetuoso sulle zone pedemontane e collinari che si affacciano sul versante adriatico, con raffiche localmente superiori ai 70-90 Km/h), annuvolamenti diffusi, più consistenti sulla Marsica, nell’Aquilano e sull’Alto Sangro dove sono attese precipitazioni nel corso della giornata. I fenomeni saranno più frequenti ed intensi sul settore occidentale, tuttavia saranno possibili sconfinamenti verso le zone pedecollinari e, occasionalmente, verso le aree costiere. In serata-nottata assisteremo ad un ulteriore peggioramento, specie sul settore occidentale, con venti di Libeccio in ulteriore intensificazione e raffiche che, occasionalmente, potranno superare 70-100 Km/h. Nella giornata di domenica è previsto il transito di una nuova perturbazione che favorirà un nuovo peggioramento delle condizioni atmosferiche soprattutto su Abruzzo, Molise e Puglia, dove sono attese precipitazioni diffuse, copiose nevicate sui rilievi (1000-1200 metri) e venti che tenderanno a provenire dai quadranti settentrionali, specie sulla nostra regione.

Raffiche di vento previste nel pomeriggio-sera – FONTE METEOCIEL.FR

Sulla nostra regione si prevedono condizioni generali di cielo nuvoloso o molto nuvoloso con forti venti di Libeccio (Garbino nel Teramano, Pescarese e Chietino), con raffiche localmente superiori ai 70-90 Km/h, specie sulle zone pedecollinari e nelle principali valli che si affacciano sul versante adriatico. Sulla Marsica, nell’Aquilano e sull’Alto Sangro la nuvolosità risulterà più compatta e non mancheranno rovesci, localmente di moderata intensità, nevosi sui rilievi al disopra dei 1800-2000 metri ma con quota neve in graduale calo intorno ai 1000-1300 metri dal tardo pomeriggio-sera e nella mattinata di sabato. Nel corso della giornata, inoltre, i rovesci potranno sconfinare ed estendersi anche verso il settore adriatico, tuttavia le raffiche di vento continueranno a risultare particolarmente intense e, in serata-nottata, potranno localmente superare i 70-100 Km/h, specie sul versante adriatico, attenzione.

Temperature: In ulteriore aumento, anche sensibile nel Teramano, nel Pescarese e nel Chietino. Nuova diminuzione attesa dalla serata-nottata, ad iniziare dalla Marsica e dall’Aquilano.

Venti: Moderati o forti dai quadranti sud-occidentali (Libeccio, Garbino sul settore adriatico) con raffiche localmente superiori ai 70-100 Km/h, attenzione, specie in serata.

Mare: Generalmente mosso o molto mosso, localmente poco mosso sottocosta.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

L2

Lascia un commento

error: Content is protected !!