La presenza di un promontorio di alta pressione continuerà a garantire tempo stabile con temperature in aumento ma non mancheranno annuvolamenti, foschie e banchi di nebbia

La nostra penisola è interessata dalla rimonta di un promontorio di alta pressione che garantisce condizioni di tempo stabile con temperature massime in ulteriore aumento, specie sulle zone collinari, alto collinari e montuose, mentre foschie e banchi di nebbia potranno manifestarsi nelle pianure, nelle valli e sulle zone collinari prossime alla costa. Nelle prossime ore le temperature subiranno un ulteriore aumento, specie sulle zone pedecollinari, a causa dei venti occidentali che, tuttavia, nelle prossime ore, tenderanno gradualmente ad attenuarsi, mentre annuvolamenti tenderanno ad attraversare gran parte delle nostre regioni centrali, ma si tratterà di nubi medio-alte e stratificate che non produrranno fenomeni. Gli ultimi aggiornamenti dei modelli matematici evidenziano, inoltre, la persistenza dell’alta pressione almeno fino alla giornata di sabato, mentre successivamente una nuova perturbazione atlantica si avvicinerà alle nostre regioni e sarà preceduta da un rinforzo dei venti meridionali che determineranno un ulteriore ma temporaneo aumento delle temperature, specie sul settore adriatico. Da domenica pomeriggio tempo in peggioramento con temperature in generale diminuzione: vedremo.

Immagine IR NOAA-18

Sulla nostra regione si prevedono condizioni generali di cielo poco nuvoloso o parzialmente nuvoloso per la presenza di nubi medio alte e stratificate che non produrranno fenomeni; annuvolamenti più consistenti potranno manifestarsi sulla Marsica e sull’Alto Sangro, localmente nell’Aquilano ma senza fenomeni di rilievo. Foschie e occasionali banchi di nebbia potranno interessare le valli interne della nostra regione e, localmente, le pianure e le valli che si affacciano sul versante adriatico, specie durante le ore più fredde della giornata.

Temperature: In ulteriore aumento, specie nei valori massimi, soprattutto sulle zone collinari, alto collinari e montuose.

Venti: Deboli dai quadranti occidentali con rinforzi sulle zone pedecollinari che si affacciano sul versante adriatico, in attenuazione nel corso della mattinata.

Mare: Generalmente poco mosso.

 

Lascia un commento

error: Content is protected !!