La settimana si apre con il transito di una perturbazione proveniente dal Mediterraneo occidentale che, tra oggi e mercoledì, favorirà precipitazioni diffuse su gran parte delle regioni centrali

La situazione meteorologica attuale è caratterizzata dall’avvicinamento di una perturbazione proveniente dal Mediterraneo occidentale, alimentata dalla discesa di masse d’aria fredda provenienti dalla Francia e dall’Europa centrale che, entro la giornata di mercoledì, si estenderanno anche verso la nostra penisola. Nelle prossime ore è atteso un moderato peggioramento delle condizioni atmosferiche a causa dell’arrivo della perturbazione che si muoverà molto lentamente verso levante e, di conseguenza, sulle regioni centrali sono attese precipitazioni diffuse, in intensificazione dal pomeriggio e nel corso della giornata di martedì, nevose sui rilievi al disopra dei 1200-1400 metri. La perturbazione continuerà ad interessare soprattutto le regioni centrali e la Puglia, con fenomeni in estensione verso le regioni meridionali nella giornata di mercoledì: l’ulteriore spostamento verso levante della perturbazione favorirà, inoltre, l’arrivo di masse d’aria fredda dai vicini Balcani che determineranno anche un ulteriore calo delle temperature con quota neve in calo intorno ai 600-900 metri, specie su Marche, Abruzzo e Molise.

Immagine IR NOAA-19

Sulla nostra regione si prevedono condizioni generali di cielo da nuvoloso a coperto con precipitazioni inizialmente a carattere sparso, nevose sui rilievi al disopra dei 1300-1500 metri. Nel corso della giornata è attesa una graduale intensificazione delle precipitazioni ad iniziare dalla Marsica, dall’Aquilano e sull’Alto Sangro, con rovesci diffusi, localmente di moderata intensità, occasionalmente a carattere temporalesco, in estensione verso il Teramano, il Pescarese e il Chietino entro il tardo pomeriggio-sera. La giornata di martedì sarà caratterizzata da tempo perturbato con precipitazioni diffuse, localmente di moderata intensità, nevose sui rilievi al disopra dei 1000-1300 metri, con quota neve in ulteriore calo nella giornata di mercoledì.

Temperature: In diminuzione, specie nei valori massimi.

Venti: Inizialmente deboli di direzione variabile o occidentali, tuttavia dal tardo pomeriggio-sera tenderanno a provenire dai quadranti orientali, rinforzando soprattutto lungo la fascia costiera e collinare.

Mare: Poco mosso o localmente mosso al mattino, con moto ondoso in aumento dal pomeriggio-sera.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

L2

Lascia un commento

error: Content is protected !!