Una veloce perturbazione attraverserà la nostra penisola e favorirà un deciso peggioramento anche sulle regioni centrali con temperature in sensibile diminuzione

Sulla nostra penisola la pressione è in diminuzione a causa dell’arrivo di una veloce perturbazione proveniente dall’Europa centro-settentrionale che, nel corso delle prossime ore, attraverserà anche le regioni centrali, favorendo un moderato peggioramento delle condizioni atmosferiche e temperature in ulteriore diminuzione. A partire dalle prossime ore, dunque, la nuvolosità tenderà nuovamente ad intensificarsi ad iniziare dalle Marche, in estensione verso l’Abruzzo e il Molise tra la tarda mattinata e la seconda metà della giornata, con rovesci, possibili temporali, venti settentrionali in rinforzo e temperature in generale diminuzione. Non si escludono forti rovesci, anche a carattere temporalesco, accompagnati da un deciso rinforzo dei venti e, a causa della generale diminuzione delle temperature, non si escludono fiocchi di neve sulle cime più alte del nostro Appennino. La tendenza è verso un graduale miglioramento delle condizioni atmosferiche nel corso della giornata di domenica, con schiarite via via sempre più ampie ma con temperature che si porteranno ben al disotto delle medie stagionali. Da lunedì le correnti si disporranno nuovamente dai quadranti occidentali e, di conseguenza, le temperature torneranno progressivamente a salire, portandosi gradualmente in linea con le medie stagionali.

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo parzialmente nuvoloso o nuvoloso con possibili deboli precipitazioni sulle zone pedecollinari che si affacciano sul versante adriatico, tuttavia saranno possibili ampie schiarite nel corso della mattinata, specie sul settore occidentale. La tendenza è verso un graduale peggioramento delle condizioni atmosferiche dalla tarda mattinata e nel pomeriggio-sera, ad iniziare dalla Marsica, dall’Aquilano e dal Teramano, con nuvolosità in intensificazione associata a rovesci diffusi, localmente a carattere temporalesco, accompagnati da un deciso rinforzo dei venti settentrionali, in particolare lungo la fascia costiera e collinare. Non si escludono rovesci di forte intensità sulle zone pedecollinari che si affacciano sul versante adriatico e lungo la fascia costiera. Dalla tarda serata è prevista una graduale attenuazione della nuvolosità e dei fenomeni ad iniziare dall’Alto Aquilano e dal Teramano, in estensione verso le restanti zone in nottata e nel corso della giornata di domenica, quando sono attese ampie schiarite, ma non mancheranno annuvolamenti e le temperature subiranno un ulteriore calo.

Temperature: In generale diminuzione, anche sensibile a partire dal pomeriggio-sera.

Venti: Inizialmente deboli dai quadranti orientali, tuttavia nel pomeriggio è previsto un graduale rinforzo, specie lungo la fascia costiera e collinare. Possibili colpi di vento durante i possibili temporali.

Mare: Generalmente mosso.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

L1

Lascia un commento

error: Content is protected !!