Atteso deciso peggioramento delle condizioni atmosferiche nelle prossime ore e nella giornata di venerdì con precipitazioni diffuse e rischio nubifragi anche sulle regioni centrali

Come anticipato nei precedenti aggiornamenti, una perturbazione di origine atlantica ha raggiunto la nostra penisola e l’ingresso di un nucleo di aria fredda in quota sta provocando la formazione e l’approfondimento di un minimo depressionario in spostamento verso le regioni centro-meridionali. Di conseguenza nelle prossime ore è previsto un marcato peggioramento delle condizioni atmosferiche su gran parte delle regioni centrali con precipitazioni in intensificazione, anche a carattere temporalesco, più frequenti ed intense inizialmente sulle zone pedecollinari e costiere di Marche e Abruzzo, con fenomeni in estensione anche verso il Molise e la Puglia entro la serata. La situazione sarà favorevole allo sviluppo di temporali anche di forte intensità che potranno determinare nubifragi anche sulla nostra regione dove, insieme alle vicine Marche, le precipitazioni potranno risultare intense e persistenti, anche nella giornata di venerdì, con venti di Grecale in rinforzo, moto ondoso in aumento e probabili mareggiate. Nella giornata di sabato assisteremo ad una temporanea attenuazione del maltempo, tuttavia, alla base dei dati attuali, l’arrivo di un nucleo di aria fredda proveniente dall’Europa orientale, potrebbe rinvigorire l’area depressionaria in azione al centro-sud, con conseguente nuovo peggioramento da domenica e nei primi giorni della prossima settimana: vedremo.

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo parzialmente nuvoloso o nuvoloso con possibili schiarite al primo mattino, tuttavia la nuvolosità tornerà ad intensificarsi dalla tarda mattinata, ad iniziare dal Teramano e sulle zone montuose, con rovesci e possibili temporali, in estensione verso il Pescarese e il Chietino entro il pomeriggio. Le precipitazioni si estenderanno anche verso l’Aquilano, tuttavia risulteranno più frequenti ed intense sul settore orientale e lungo la fascia costiera dove non si escludono nubifragi, attenzione. A causa della generale diminuzione delle temperature non si escludono nevicate sulle cime più alte dei nostri rilievi. Anche la giornata di venerdì sarà caratterizzata dal maltempo con precipitazioni diffuse, localmente intense e persistenti sul settore adriatico, con venti in rinforzo, possibili mareggiate e temperature in generale diminuzione.

Temperature: In diminuzione, anche sensibile nel corso della giornata.

Venti: Inizialmente deboli di direzione variabile, tuttavia nel corso della giornata, in particolare nel pomeriggio-sera, tenderanno a provenire dai quadranti nord-orientali rinforzando.

Mare: Poco mosso o mosso al mattino, con moto ondoso in generale aumento nel corso della giornata. Possibili mareggiate tra stasera e la giornata di venerdì, attenzione.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

L2

Lascia un commento

error: Content is protected !!