Una nuova perturbazione favorirà un deciso peggioramento delle condizioni atmosferiche anche sulle regioni centrali, specie sui settori appenninici

SITUAZIONE: Rispetto alla giornata di ieri la situazione meteorologica è decisamente cambiata e, come anticipato nei precedenti aggiornamenti, sulla nostra penisola giungono sistemi nuvolosi, provenienti dal Mediterraneo occidentale e dalle regioni nord-africane, originati dalla confluenza tra masse d’aria fredda di origine nord atlantica con aria calda in risalita dalle regioni nord-africane. Il risultato è e sarà lo sviluppo di estesi sistemi nuvolosi che, nelle prossime ore e nei prossimi giorni, favoriranno un moderato peggioramento delle condizioni atmosferiche su gran parte delle regioni centrali, in particolare sui settori appenninici, con precipitazioni diffuse, anche intense sulle zone interne di Abruzzo e Molise, in sconfinamento verso il settore adriatico. Una temporanea attenuazione della nuvolosità e dei fenomeni è prevista dal pomeriggio-sera di giovedì, tuttavia da venerdì aumenterà nuovamente la probabilità di annuvolamenti consistenti e rovesci, specie sulla nostra regione, con probabile peggioramento nella giornata di sabato. Una situazione da seguire passo dopo passo, con dettagli che emergeranno nei prossimi aggiornamenti.

PREVISIONE: Sulla nostra regione si prevedono condizioni generali di cielo nuvoloso o molto nuvoloso con precipitazioni inizialmente a carattere sparso, in ulteriore intensificazione nel corso della giornata ad iniziare dalla Marsica, dall’Aquilano, e dall’Alto Sangro, in estensione verso la Valle Peligna, verso le zone montuose e con sconfinamenti verso il settore adriatico dalla tarda mattinata. Le precipitazioni potranno risultare intense, anche a carattere temporalesco, specie sulla Marsica, sull’Alto Sangro e sul vicino Molise. Tra stanotte e le prime ore della mattinata di giovedì le precipitazioni si intensificheranno sull’Alto Aquilano e si estenderanno nuovamente verso il settore adriatico, con venti di Libeccio in rinforzo e forti raffiche sulle zone montuose, pedemontane e collinari che si affacciano sul versante adriatico.

Temperature: In diminuzione, specie nei valori massimi, anche sensibile sul settore occidentale.

Venti: Generalmente deboli sul settore adriatico, moderati dai quadranti meridionali sulle zone interne e montuose. Nelle prime ore della giornata di giovedì previsti venti di Libeccio in rinforzo con forti raffiche sulle zone interne e montuose e probabile Garbino sul settore adriatico.

Mare: Inizialmente poco mosso con moto ondoso in graduale aumento.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

L2

 

 

Lascia un commento

error: Content is protected !!