La settimana si apre con un nuovo peggioramento delle condizioni atmosferiche a causa della risalita di corpi nuvolosi dalle regioni meridionali. Lento miglioramento da domani ma saranno ancora presenti annuvolamenti

La nostra penisola continua ad essere influenzata dalla presenza di un vortice depressionario, posizionato ad ovest della Sardegna, che favorisce la risalita di corpi nuvolosi dalle regioni nord africane verso le nostre regioni centro-meridionali. Nelle prossime ore assisteremo ad un nuovo peggioramento delle condizioni atmosferiche anche sulle regioni centrali, dove sono attese precipitazioni in intensificazione, ad iniziare dal Molise, in estensione verso l’Abruzzo e verso le Marche, specie dalla tarda mattinata e nel corso del pomeriggio-sera. Nella giornata di martedì è prevista una graduale attenuazione dei fenomeni ma continuerà ad essere presente un’estesa copertura nuvolosa, così come avvenuto nel fine settimana, in particolare sul settore centro-orientale della nostra regione, dove non mancheranno occasionali deboli piogge o pioviggini, con banchi di nebbia sulle zone collinari. Non si prevedono sostanziali variazioni nel corso dei prossimi giorni, almeno fino a venerdì l’Italia continuerà ad essere influenzata dalla risalita di corpi nuvolosi dalle regioni nord africane che favoriranno annuvolamenti anche sul medio Adriatico, anche se il maltempo continuerà ad imperversare soprattutto sulla Sardegna. Arriva il freddo nel corso della prossima settimana? Gli ultimi aggiornamenti dei modelli matematici mostrano, attualmente, questa ipotesi ma scopriremo nei prossimi giorni.

Sulla nostra regione si prevedono condizioni generali di cielo molto nuvoloso o coperto nel Teramano, nel Pescarese, nel Chietino, sull’Alto Sangro e sulla Valle Peligna con precipitazioni sparse, in ulteriore intensificazione nel corso della mattinata. Poco nuvoloso o parzialmente nuvoloso nell’Aquilano e sulla Marsica ma la tendenza è verso un graduale aumento della nuvolosità con precipitazioni in estensione su gran parte del territorio regionale, specie nella seconda metà della giornata. Fenomeni in attenuazione nel corso della giornata di martedì ma annuvolamenti, foschie e banchi di nebbia continueranno ad interessare il settore adriatico.

Temperature: In diminuzione, specie nei valori massimi.

Venti: Deboli dai quadranti settentrionali, in rinforzo nel corso della giornata, specie lungo la fascia costiera.

Mare: Generalmente mosso o molto mosso.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

L1

Lascia un commento

error: Content is protected !!