Perturbazione in azione al centro-sud continuerà a mantenere attive condizioni di instabilità soprattutto sulla nostra regione e sul Molise.

La nostra penisola è interessata dal transito di una perturbazione che, in queste ultime ore, ha favorito il richiamo di masse d’aria fredda dai vicini Balcani e un conseguente nuovo abbassamento delle temperature, con precipitazioni che hanno interessato le Marche, la nostra regione e il vicino Molise. Nelle prossime ore la tendenza è verso un graduale miglioramento delle condizioni atmosferiche sulle Marche e, gradualmente, a partire dal pomeriggio, anche sulla nostra regione, mentre la nuvolosità più compatta e le precipitazioni continueranno ad interessare il vicino Molise, con nevicate al disopra dei 300-500 metri. Un ulteriore miglioramento è atteso nella giornata di domenica con probabili schiarite soprattutto in mattinata ma con temperature al disotto delle medie stagionali, mentre nel pomeriggio e nel tardo pomeriggio saranno possibili addensamenti sulle zone interne e montuose della nostra regione con possibilità di nevicate. Gli ultimi aggiornamenti dei modelli matematici evidenziano, inoltre, l’arrivo di un nuovo nucleo di aria fredda proveniente dall’Europa orientale che, tra lunedì e martedì, si estenderà verso le nostre regioni centro-meridionali, provocando un ulteriore calo delle temperature e fenomeni di instabilità con rovesci anche nevosi fino a quote molto basse.

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo molto nuvoloso o coperto sul settore orientale e costiero, in particolar modo nel Chietino, nel Pescarese e sulle zone pedecollinari che si affacciano sul versante adriatico, con precipitazioni localmente di moderata intensità, localmente temporalesche, nevose al disopra dei 300-400 metri ma localmente anche a quote più basse, specie nel Pescarese e nel Chietino. Cielo poco nuvoloso o parzialmente nuvoloso nell’Aquilano e sulla Marsica con ampie schiarite nel corso della giornata, mentre annuvolamenti e possibili nevicate interesseranno ancora l’Alto Sangro. Un graduale miglioramento delle condizioni atmosferiche è atteso nella mattinata di domenica, tuttavia la tendenza è verso un nuovo aumento della nuvolosità sulla Marsica, nell’Aquilano e sulle zone montuose nel corso del pomeriggio e nel tardo pomeriggio, con possibili precipitazioni a prevalente carattere nevoso, in attenuazione temporanea in serata-nottata.

Temperature: In diminuzione.

Venti: Deboli o moderati dai quadranti settentrionali con possibili rinforzi sul settore adriatico, specie nel Vastese.

Mare: Generalmente mosso o molto mosso.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

L1

Lascia un commento

error: Content is protected !!