Una perturbazione atlantica in lento spostamento verso le regioni meridionali favorirà annuvolamenti e possibili rovesci anche sulle nostre regioni centrali, in particolare sul settore adriatico

La nostra penisola è interessata dal transito di una perturbazione atlantica, attualmente posizionata sulla Sardegna e sui nostri mari occidentali, in lento spostamento verso le regioni meridionali nel corso delle prossime ore: di conseguenza annuvolamenti e rovesci sparsi sono attesi soprattutto al centro-sud e sul settore adriatico, a causa del richiamo di masse d’aria più fredda dai vicini Balcani che manterranno attive condizioni di spiccata variabilità tra oggi e la giornata di mercoledì. Anche le nostre regioni centrali saranno interessate da annuvolamenti e possibili rovesci sparsi, tuttavia tra il pomeriggio-sera e le prime ore della mattinata di mercoledì aumenterà la probabilità di assistere allo sviluppo di addensamenti consistenti sul settore adriatico di Marche, Abruzzo e Molise con possibili precipitazioni, in estensione verso le zone montuose che si affacciano sul versante orientale. Un graduale miglioramento delle condizioni atmosferiche si manifesterà nella giornata di giovedì, specie sul settore adriatico, mentre annuvolamenti torneranno ad interessare le zone interne ed appenniniche e il tempo non guarirà almeno fino alla giornata di domenica: nuove perturbazioni sono destinate a raggiungere la nostra penisola nel fine settimana con probabile peggioramento delle condizioni atmosferiche anche sulle nostre regioni.

Sulla nostra regione si prevedono condizioni generali di cielo generalmente nuvoloso con schiarite sulle zone interne e montuose, in particolare sulla Marsica, sull’Alto Sangro e nell’Aquilano, mentre annuvolamenti saranno presenti nel Teramano, nel Pescarese e nel Chietino con possibili precipitazioni a carattere sparso, più probabili sulle zone collinari e costiere. Nel corso della giornata, in particolare dal pomeriggio-sera, è previsto un ulteriore aumento della nuvolosità sul settore adriatico con precipitazioni sparse, ma più frequenti rispetto alla prima parte della giornata, in estensione dalle zone costiere verso le zone collinari e montuose dove assumeranno carattere nevoso intorno ai 1000-1200 metri. Annuvolamenti e rovesci si manifesteranno anche nel corso della mattinata di mercoledì.

Temperature: Generalmente stazionarie o in lieve diminuzione sul settore adriatico.

Venti: Deboli dai quadranti orientali o nord-orientali con occasionali rinforzi lungo la fascia costiera.

Mare: Generalmente mosso.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

 

Lascia un commento

error: Content is protected !!