Attese schiarite nelle prossime ore ma il tempo tornerà a peggiorare da stasera sulle zone interne e da venerdì sera dal pomeriggio-sera. Attese nevicate fino a quote molto basse anche sul settore adriatico nella giornata di sabato

La nostra penisola è interessata dal transito di corpi nuvolosi che si formano sul Mediterraneo occidentale e sui nostri mari occidentali e interessano direttamente le regioni tirreniche centro-settentrionali e le regioni nord-occidentali: sta entrando l’aria fredda in quota che, nelle prossime ore, provocherà diffusi fenomeni di instabilità sulla Liguria e la Toscana in particolare, temporali e nevicate fino a bassa quota. L’aria fredda si estenderà, inoltre, anche verso le nostre regioni centrali a partire dal pomeriggio-sera e nella giornata di venerdì, favorendo un graduale aumento dell’instabilità sui nostri settori appenninici dove torneranno a manifestarsi addensamenti e rovesci di neve fino a bassa quota. Probabili nevicate a L’Aquila, Avezzano e Sulmona tra stasera e la giornata di venerdì, a causa dell’arrivo di una veloce perturbazione proveniente dalla Francia che provocherà la formazione di un profondo minimo depressionario sui nostri mari occidentali e meridionali, in spostamento verso il settore adriatico entro la serata di sabato, con conseguente fase di maltempo attesa anche sul versante adriatico di Marche, Abruzzo e Molise, dove torneranno a soffiare forti venti dai quadranti settentrionali e il tempo peggiorerà in maniera decisa con annuvolamenti, rovesci e nevicate in calo fino a quote collinari (300-400 metri) soprattutto nella giornata di sabato, anche se non si escludono nevicate anche a quote più basse o pianeggianti, specie in caso di forti precipitazioni, specie su Marche e Abruzzo. La probabilità di nevicate fino a quote molto basse o pianeggianti aumenterà nelle giornata di domenica e lunedì, ma si tratta di una tendenza da confermare nei prossimi aggiornamenti. Saranno altresì probabili rovesci temporaleschi con graupeln o neve tonda fino in pianura. Maltempo che continuerà a manifestarsi anche tra domenica e i primi giorni della prossima settimana ma con quota neve in progressivo rialzo.

Sulla nostra regione si prevedono condizioni generali di cielo poco nuvoloso o parzialmente nuvoloso sul settore adriatico con ampie schiarite nel corso della mattinata. Schiarite sono attese anche sul settore occidentale della nostra regione, tuttavia nel corso della giornata saranno possibili annuvolamenti ad iniziare dalla Marsica e dall’Aquilano con possibili precipitazioni, nevose al disopra dei 500-600 metri: probabili nevicate a L’Aquila e ad Avezzano nel corso del pomeriggio-sera, mentre non si prevedono sostanziali variazioni sul settore adriatico, anche se non si escludono addensamenti associati a rovesci, localmente caratterizzati da graupeln o neve tonda fino a bassa quota. Tempo in peggioramento dalla seconda metà della giornata di venerdì.

Temperature: In diminuzione, specie sulle zone interne e montuose. Da domani temperature in calo anche sul versante adriatico.

Venti: Deboli occidentali con possibili rinforzi nel corso della giornata, specie sulle zone interne e montuose.

Mare: Generalmente mosso o molto mosso.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

Lascia un commento

error: Content is protected !!