di venerdì 24 novembre 2017
AbruzzoMeteo, il primo quotidiano on-line abruzzese dedicato alla Meteorologia. Direttore e Previsore: Giovanni De Palma.
Rubriche a cura dello Staff AbruzzoMeteo: Giuseppe Petricca, Sergio Sprecacenere, Marco Bozzelli. Progetto, Realizzazione e Ufficio Stampa: Gilberto Di Nicola

L’Italia sotto la scia di correnti atlantiche: instabilità in aumento, anche in Abruzzo

Pubblicato da Giovanni De Palma giovedì 21 agosto 2014, 7:12 | 763 letture
Inserito nella categoria Allerte, Previsioni per oggi | Condividi su Facebook

La nostra Penisola risulta interessata da un flusso di correnti atlantiche che determinano annuvolamenti e diffusi episodi di instabilità soprattutto al nord, ma in queste ultime ore annuvolamenti e precipitazioni hanno interessato anche le regioni meridionali. Nelle prossime ore è previsto un aumento dell’instabilità anche sulle regioni centrali con annuvolamenti e possibilità di temporali su Toscana, Umbria, Marche ma localmente anche sulla nostra Regione. Instabilità che continuerà a manifestarsi anche nei prossimi giorni, in particolar modo nel fine settimana, mentre successivamente sembra probabile un progressivo miglioramento delle condizioni atmosferiche a partire da lunedì e nei giorni successivi, soprattutto al centro-sud con temperature in aumento. Ma alla base dei dati attuali, la rimonta dell’alta pressione non sembra risultare duratura: vedremo. L1

Sulla nostra Regione si prevedono condizioni iniziali di cielo nuvoloso o molto nuvoloso con possibili rovesci nell’Aquilano in mattinata, mentre annuvolamenti consistenti sono attesi nel corso della giornata, in particolar modo sul settore centro-orientale con possibili rovesci e manifestazioni temporalesche localmente anche intense, in estensione dalle zone montuose verso le zone pedemontane e collinari che si affacciano sul versante adriatico. Non si escludono fenomeni anche lungo le coste ma saranno più probabili nel Teramano e nel Pescarese. Attenuazione della nuvolosità in serata e in nottata.

Temperature: Stazionarie o in lieve diminuzione nei valori massimi.

Venti: Deboli dai quadranti orientali con possibili rinforzi. Possibili forti raffiche durante i temporali.

Mare: Poco mosso con moto ondoso in aumento, specie durante le ore centrali della giornata.