di domenica 17 dicembre 2017
AbruzzoMeteo, il primo quotidiano on-line abruzzese dedicato alla Meteorologia. Direttore e Previsore: Giovanni De Palma.
Rubriche a cura dello Staff AbruzzoMeteo: Giuseppe Petricca, Sergio Sprecacenere, Marco Bozzelli. Progetto, Realizzazione e Ufficio Stampa: Gilberto Di Nicola

Tempo instabile e temperature in calo nelle prossime ore. Gelo e neve da domenica sera

Pubblicato da Giovanni De Palma venerdì 26 dicembre 2014, 10:08 | 2,504 letture
Inserito nella categoria Allerte, Comunicati Stampa, Previsioni per oggi | Condividi su Facebook

L’area di alta pressione. che nei giorni scorsi ha favorito condizioni di tempo stabile e prevalentemente soleggiato, ha ormai abbandonato la nostra Penisola, favorendo l’arrivo di un veloce impulso di aria fredda proveniente dall’Europa centrale che, nelle prossime ore, favorirà una generale diminuzione delle temperature e un aumento dell’instabilità soprattutto lungo le regioni adriatiche, dove, tra l’altro, si prevedono rovesci di neve fino a quote collinari, specie su Marche, Abruzzo e Molise. Si tratterà di un peggioramento piuttosto veloce a cui farà seguito un temporaneo miglioramento delle condizioni atmosferiche atteso nella giornata di sabato anche se, dalla serata, è previsto l’arrivo di un’intensa perturbazione proveniente dalla Groenlandia che segnerà l’inizio di una fase meteorologica caratterizzata da freddo intenso e neve fino in pianura al centro-nord e sulle regioni adriatiche. Perturbazione che, nel corso della giornata di sabato, sarà preceduta da un deciso rinforzo dei venti dai quadranti occidentali a partire dal pomeriggio, con forti raffiche sulle zone montuose e sul settore orientale della nostra Regione. Nella serata di sabato peggiora sul settore occidentale con rovesci diffusi e neve intorno ai 1000 metri, in progressivo calo in nottata e nelle prime ore della giornata di domenica, mentre dalla nottata è previsto un progressivo peggioramento delle condizioni atmosferiche anche sul settore orientale con forti venti settentrionali, temperature in sensibile diminuzione, rovesci diffusi, nevosi fino a bassa quota ma, con il passar delle ore, la quota neve si abbasserà progressivamente fino al livello del mare. Si tratta di un peggioramento che non solo favorirà nevicate in pianura e lungo le coste ma, alla base dei dati attuali, il maltempo persisterà per diversi giorni, probabilmente almeno fino alla metà della prossima settimana con probabili disagi e pericoli associati all’accumulo di neve al suolo. A tal proposito seguiranno frequenti aggiornamenti. L1

Sulla nostra Regione si prevedono condizioni iniziali di cielo nuvoloso o molto nuvoloso con annuvolamenti più consistenti sul settore centro-orientale dove, nel corso della giornata, saranno possibili rovesci, nevosi intorno ai 500-600 metri ma, localmente anche a quote lievemente inferiori, specie nella seconda metà della giornata. Graduale miglioramento nel corso della mattinata di sabato ma dal pomeriggio assisteremo ad un nuovo deciso peggioramento del tempo preceduto da un sensibile rinforzo dei venti occidentali.

Temperature: In diminuzione, anche sensibile rispetto ai valori registrati nei giorni scorsi.

Venti: Moderati dai quadranti nord-orientali con rinforzi lungo le coste.

Mare: Molto mosso o agitato.