di giovedì 14 dicembre 2017
AbruzzoMeteo, il primo quotidiano on-line abruzzese dedicato alla Meteorologia. Direttore e Previsore: Giovanni De Palma.
Rubriche a cura dello Staff AbruzzoMeteo: Giuseppe Petricca, Sergio Sprecacenere, Marco Bozzelli. Progetto, Realizzazione e Ufficio Stampa: Gilberto Di Nicola

Impulso freddo in arrivo al centro-sud, attesa marcata instabilità e temperature invernali

Pubblicato da Giovanni De Palma martedì 7 aprile 2015, 7:15 | 1,811 letture
Inserito nella categoria Allerte, Previsioni per oggi | Condividi su Facebook

La nostra Penisola è interessata da un flusso di correnti fredde di matrice continentale, in seno al quale si muove un nucleo di aria molto fredda in quota che, nel corso delle prossime ore, raggiungerà le regioni centro-meridionali adriatiche, favorendo un deciso aumento dell’instabilità e temperature in sensibile diminuzione. A causa della sensibile diminuzione delle temperature, saranno possibili rovesci di neve fino a quote molto basse, intorno ai 300-400 metri ma non si escludono rovesci nevosi anche a quote più basse, specie in caso di fenomeni intensi. Nella giornata di domani assisteremo ad un lento miglioramento delle condizioni atmosferiche anche se le temperature continueranno a restare ancora al disotto delle medie stagionali, mentre a partire da giovedì assisteremo all’espansione di una vasta area di alta pressione verso il Mediterraneo occidentale con conseguente deciso miglioramento delle condizioni atmosferiche e temperature in progressivo aumento. L2

Sulla nostra Regione si prevedono condizioni iniziali di cielo nuvoloso con annuvolamenti più compatti sulle zone collinari e montuose, dove sono attesi rovesci, nevosi al disopra dei 400 metri, in graduale lieve calo nel corso della giornata intorno ai 300 metri. Nel corso della giornata è prevista una graduale intensificazione della nuvolosità con rovesci, localmente a carattere temporalesco, nevosi intorno ai 300-400 metri ma occasionalmente anche a quote più basse. I fenomeni saranno più intensi sulle zone montuose, pedemontane e collinari che si affacciano sul versante adriatico e sulla Valle Peligna.

Temperature: In sensibile diminuzione.

Venti: Moderati dai quadranti settentrionali con rinforzi durante i rovesci.

Mare: Mosso o molto mosso con moto ondoso in ulteriore aumento.