di domenica 17 dicembre 2017
AbruzzoMeteo, il primo quotidiano on-line abruzzese dedicato alla Meteorologia. Direttore e Previsore: Giovanni De Palma.
Rubriche a cura dello Staff AbruzzoMeteo: Giuseppe Petricca, Sergio Sprecacenere, Marco Bozzelli. Progetto, Realizzazione e Ufficio Stampa: Gilberto Di Nicola

Alta pressione e temperature elevate ma da giovedì temperature in graduale diminuzione

Pubblicato da Giovanni De Palma martedì 7 luglio 2015, 7:06 | 964 letture
Inserito nella categoria Previsioni per oggi | Condividi su Facebook

La nostra Penisola continua ad essere interessata da un’area di alta pressione di matrice nord africana che, nelle prossime ore, favorirà ancora temperature molto elevate su molte regioni del centro-nord. Temperature elevate anche sulla nostra Regione, in particolar modo sulla Valle Peligna e nelle principali valli del versante orientale, mentre lungo la fascia costiera i valori massimi risulteranno più bassi rispetto alle restanti zone ma i tassi di umidità saranno in ulteriore aumento. Nel pomeriggio, inoltre, saranno possibili formazioni temporalesche sulle zone montuose, in estensione verso l’Aquilano e verso la Marsica, ma tenderanno ad attenuarsi in serata e in nottata. Non ci saranno particolari cambiamenti nella giornata di mercoledì: caldo e afa sulla nostra Regione ma, a partire da giovedì, è prevista una progressiva diminuzione delle temperature e, contemporaneamente, saranno possibili temporali pomeridiani che, dai rilievi, potranno estendersi, stavolta, anche verso il settore orientale della nostra Regione, risultando localmente di forte intensità, data l’elevata energia presente sotto forma di umidità e temperature elevate.

Sulla nostra Regione si prevedono condizioni generali di cielo sereno o poco nuvoloso con temperature e tassi di umidità in ulteriore aumento. Da segnalare la possibilità di addensamenti pomeridiani a ridosso dei rilievi, localmente associati a fenomeni temporaleschi, in estensione verso l’Aquilano e la Marsica ma in attenuazione in serata.

Temperature: In ulteriore aumento, specie nei valori massimi.

Venti: Deboli a regime di brezza.

Mare: Quasi calmo o poco mosso.