di domenica 24 settembre 2017
AbruzzoMeteo, il primo quotidiano on-line abruzzese dedicato alla meteorologia. Direttore e Previsore: Giovanni De Palma. Progetto, realizzazione e Ufficio Stampa: Gilberto Di Nicola

Residui annuvolamenti al centro-sud ma attesa l’alta pressione nel fine settimana

Pubblicato da Giovanni De Palma venerdì 6 novembre 2015, 7:04 | 376 letture
Inserito nella categoria Previsioni per oggi | Condividi su Facebook

Sulla nostra Penisola la pressione è in progressivo aumento a causa della rimonta di una vasta area di alta pressione che, dalle prossime ore, inizierà ad estendersi verso la Penisola Iberica, la Francia e il Mediterraneo occidentale. Residui annuvolamenti saranno però possibili nelle prossime ore al meridione, lungo la dorsale appenninica e sull’arco alpino ma, a partire da domani, assisteremo ad un deciso miglioramento delle condizioni atmosferiche in quanto l’alta pressione si estenderà verso la nostra Penisola, favorendo anche un progressivo aumento delle temperature, soprattutto sulle zone collinari e montuose, mentre nelle pianure e nelle valli del centro-nord torneranno a manifestarsi foschie dense e banchi di nebbia, specie durante le ore più fredde della giornata. Non si prevedono sostanziali variazioni almeno fino alla giornata di mercoledì.

Sulla nostra Regione si prevedono condizioni generali di cielo sereno o poco nuvoloso con possibili residui annuvolamenti sulle zone interne e montuose, specie durante le ore centrali della giornata. Banchi di nebbia nelle valli dell’Aquilano, foschie dense sulle restanti zone, specie durante le ore più fredde della giornata. Ulteriore miglioramento delle condizioni atmosferiche da stasera e nel corso del fine settimana.

Temperature: Generalmente stazionarie.

Venti: Deboli di direzione variabile o orientali lungo la fascia costiera.

Mare: Quasi calmo o poco mosso.



 

Devi effettuare il login per votare

Per votare e' necessario che tu sia collegato ad AbruzzoMeteo come utente registrato.

Se non hai un account su AbruzzoMeteo puoi cliccando qui.

La Redazione di AbruzzoMeteo