La perturbazione in spostamento verso le regioni meridionali favorirà un graduale miglioramento delle condizioni atmosferiche sulle regioni centrali ma le temperature tenderanno a diminuire ulteriormente

La nostra penisola è interessata dal transito di un sistema nuvoloso di origine atlantica alimentato da aria fredda proveniente dai vicini Balcani che, nelle prossime ore, si sposterà verso le regioni meridionali e, successivamente, verso la Grecia, favorendo un graduale miglioramento delle condizioni atmosferiche ad iniziare dalle Marche, in estensione verso l’Abruzzo, il Molise e, entro la serata, anche sulla Puglia. Rispetto ai giorni scorsi, tuttavia, è previsto un ulteriore calo delle temperature, a causa dei venti nord-orientali previsti in rinforzo sulle regioni centrali adriatiche nel corso della giornata. Nella giornata di giovedì è prevista una temporanea rimonta dell’alta pressione che favorirà un deciso miglioramento delle condizioni atmosferiche ma si tratterà di una fase temporanea in attesa del transito di un veloce sistema nuvoloso di origine atlantica che lambirà le regioni centro-settentrionali e sarà accompagnata da un rinforzo dei venti occidentali. Alla base dei dati attuali, inoltre, a partire dalla giornata di domenica, sembra probabile un nuovo deciso peggioramento delle condizioni atmosferiche a causa dell’arrivo di una perturbazione atlantica che, molto probabilmente, segnerà l’inizio di una nuova fase meteorologica caratterizzata, nei primi giorni della prossima settimana, dall’arrivo di masse d’aria fredda provenienti dall’Europa nord-orientale che determineranno un generale calo delle temperature, episodi di instabilità e nevicate a quote relativamente basse: vedremo.

Immagine IR NOAA-18

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo parzialmente nuvoloso o nuvoloso con annuvolamenti consistenti sulle zone collinari, pedemontane e montuose, dove non si escludono residue precipitazioni, generalmente deboli, nevose al disopra dei 500-700 metri, specie nell’Aquilano e sulla Valle Peligna, tuttavia la tendenza è verso una graduale attenuazione della nuvolosità e dei fenomeni nel corso della mattinata e nella seconda metà della giornata con ampie schiarite ad iniziare dal Teramano e dall’Alto Aquilano, in estensione verso le restanti zone. Tempo stabile e prevalentemente soleggiato nella giornata di giovedì, con temperature in aumento.

Temperature: In ulteriore diminuzione, specie sul settore orientale e nell’Aquilano. Da domani è previsto un graduale aumento.

Venti: Deboli dai quadranti settentrionali con rinforzi lungo la fascia costiera e collinare, specie nel corso della giornata.

Mare: Generalmente mosso.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

Lascia un commento

error: Content is protected !!