Si apre una settimana caratterizzata da temperature molto elevate su gran parte delle regioni centro-meridionali a causa della persistenza di un promontorio di alta pressione di matrice nord africana

La nostra penisola risulta interessata dalla rimonta di un promontorio di alta pressione di matrice nord-africana che determina condizioni di tempo stabile e temperature molto elevate soprattutto sulle regioni centro-meridionali, con la risalita di polvere/sabbia africana in sospensione in quota, insieme a nubi medio-alte e stratificate. Si apre una settimana molto probabilmente caratterizzata in gran parte da temperature molto elevate, con valori che supereranno anche i +40°C, specie al meridione ma, molto probabilmente, anche su alcune zone della nostra regione, in particolare sulla Valle Peligna, in Val Pescara e in Val di Sangro. Tra oggi e domani sono attese schiarite, tuttavia continuerà ad essere presente la sabbia in sospensione in quota che farà assumere una colorazione biancastra al cielo, anche in assenza di nubi significative, mentre tra mercoledì e giovedì assisteremo ad una nuova rimonta dell’anticiclone africano che favorirà la risalita di nuovi corpi nuvolosi e di sabbia in sospensione in quota, con temperature in ulteriore aumento. Gli ultimi aggiornamenti dei modelli matematici evidenziano, inoltre, un possibile nuovo aumento delle temperature nel fine settimana, tuttavia si tratta di una tendenza da analizzare ed eventualmente confermare nei prossimi aggiornamenti.

Previsioni 21 Giugno 2021

Sulla nostra regione si prevedono condizioni generali di cielo prevalentemente sereno o poco nuvoloso con possibili annuvolamenti al mattino, con nubi medio-alte e stratificate miste a sabbia africana in sospensione in quota. Nel pomeriggio la nuvolosità tenderà ad attenuarsi, tuttavia permarrà la sabbia africana in sospensione in quota e non mancheranno addensamenti sui rilievi, in attenuazione in serata e in nottata. Caldo intenso nelle principali valli della nostra regione, in particolare sulla Valle Peligna, in Val Pescara e in Val di Sangro, con valori che potranno sfiorare i +40°, mentre farà meno caldo lungo la fascia costiera dove, tuttavia, i tassi di umidità subiranno un ulteriore aumento con conseguente caldo afoso.

Temperature: In ulteriore aumento, specie nei valori massimi, in particolare sulle zone collinari, sulla Valle Peligna e nelle principali valli che si affacciano sul versante adriatico.

Venti: Deboli a regime di brezza lungo le aree costiere, occidentali sulle zone montuose e pedemontane che si affacciano sul versante adriatico.

Mare: Generalmente quasi calmo o poco mosso.

Lascia un commento

error: Content is protected !!