La settimana si apre con un nuovo deciso peggioramento delle condizioni atmosferiche che si manifesterà soprattutto nelle giornate di martedì e mercoledì con una fase di maltempo

La nostra penisola è interessata da una vasta circolazione depressionaria, rinvigorita dall’arrivo di aria fredda proveniente dalla Francia,  posizionata ad ovest della Sardegna, in spostamento verso il medio-basso Tirreno nella giornata di martedì: di conseguenza la discesa di masse d’aria fredda verso le regioni nord-africane, favorirà un nuovo richiamo di masse d’aria umida ed instabile dirette dapprima verso le estreme regioni meridionali (dove è previsto un marcato peggioramento delle condizioni atmosferiche nelle prossime ore) e successivamente si estenderanno verso le nostre regioni centrali, favorendo un generale peggioramento delle condizioni atmosferiche a partire dal tardo pomeriggio-sera, ad iniziare dalla Puglia, in estensione verso il Molise, verso la nostra regione e verso le Marche entro le prime ore della mattinata di martedì. Attese precipitazioni diffuse, localmente di moderata intensità, anche a carattere temporalesco, più frequenti sulle zone collinari e costiere, con fenomeni che, molto probabilmente, continueranno a manifestarsi anche nella giornata di mercoledì, mentre successivamente, a partire da giovedì sera, la situazione tornerà gradualmente a migliorare, almeno stando ai dati attuali.

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo poco nuvoloso o parzialmente nuvoloso sul settore occidentale, con ampie schiarite nel corso della mattinata, mentre foschie e banchi di nebbia potranno interessare le valli interne della Marsica e dell’Aquilano, in diradamento nel corso della giornata. Sul settore adriatico il cielo risulterà parzialmente nuvoloso o nuvoloso con possibili banchi di nebbia sulle zone pedecollinari che si affacciano sul versante adriatico, tuttavia nel corso della giornata è prevista una graduale intensificazione della nuvolosità con possibili precipitazioni, più probabili nel Teramano, specie dal pomeriggio. Dal tardo pomeriggio-sera e nel corso della nottata, inoltre, è previsto un ulteriore peggioramento delle condizioni atmosferiche con precipitazioni in intensificazione ad iniziare dal Chietino, in estensione verso il Pescarese, verso il Teramano e verso le zone interne. Non si escludono manifestazioni temporalesche e rovesci intensi, anche nel corso della giornata di martedì con probabile maltempo, specie sul settore adriatico.

Temperature: Generalmente stazionarie.

Venti: Generalmente deboli dai quadranti orientali o sud-orientali in rinforzo in serata-nottata e nella mattinata di martedì.

Mare: Generalmente mosso con moto ondoso in ulteriore aumento da stasera.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

Lascia un commento

error: Content is protected !!