Una veloce perturbazione attraverserà la nostra penisola tra stasera e la giornata di martedì favorendo un rapido peggioramento delle condizioni atmosferiche anche sulle nostre regioni centrali

Sulla nostra penisola la pressione è in diminuzione a causa dell’avvicinamento di una veloce perturbazione, attualmente posizionata sull’Europa centrale, in discesa verso le nostre regioni adriatiche tra oggi pomeriggio e la mattinata di martedì; perturbazione che favorirà un nuovo peggioramento delle condizioni atmosferiche anche sulle nostre regioni, ad iniziare dalle Marche, in estensione verso la nostra regione e verso il vicino Molise entro la serata e nel corso della nottata con precipitazioni in intensificazione, venti settentrionali in rinforzo, possibili manifestazioni temporalesche e nevicate intorno ai 600-800 metri, specie su Abruzzo e Molise. Si tratterà di un peggioramento piuttosto rapido a cui farà seguito un progressivo miglioramento delle condizioni atmosferiche a partire dalla serata di martedì e nella giornata di mercoledì, a causa dell’espansione di un promontorio di alta pressione che favorirà il ritorno del tempo stabile anche nei prossimi giorni. Alla base dei dati attuali, infatti, l’alta pressione sembra destinata ad espandersi verso la nostra penisola, garantendo condizioni di tempo stabile per gran parte della prima decade del mese di Febbraio.

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo sereno o poco nuvoloso ma con nuvolosità in aumento ad iniziare dalla Marsica e dall’Aquilano, specie al mattino; gelate diffuse al mattino, anche nelle valli che si affacciano sul versante adriatico. Nel corso della giornata la nuvolosità tenderà ad intensificarsi anche sulle restanti zone e dal tardo pomeriggio e in serata, con precipitazioni in intensificazione, specie sulle zone collinari, interne e montuose (nevicate al disopra dei 600-800 metri) ma inizialmente rovesci interesseranno anche le aree costiere. In nottata e nelle prime ore della mattinata di martedì è prevista una graduale diminuzione delle temperature con possibili rovesci nevosi intorno ai 500-700 metri, specie sulle zone pedecollinari che si affacciano sul versante adriatico. Venti di Tramontana in rinforzo da stanotte e nella mattinata di martedì.

Temperature: Generalmente stazionarie nelle prossime ore ma da stanotte è prevista una nuova lieve diminuzione.

Venti: Deboli di direzione variabile o occidentali. Da stanotte tenderanno a provenire dai quadranti settentrionali rinforzando.

Mare: Quasi calmo o poco mosso al mattino con moto ondoso in rapido aumento da stasera-notte.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

Lascia un commento

error: Content is protected !!