L’Italia è interessata da una vasta area depressionaria che nelle prossime ore e nella giornata di sabato continuerà a favorire tempo instabile anche sulle nostre regioni centrali

La nostra penisola è interessata da una vasta circolazione depressionaria, posizionata sul Tirreno centro-meridionale, che interessa gran parte delle nostre regioni peninsulari e, nelle prossime ore, continuerà a favorire condizioni di tempo instabile e a tratti perturbato anche sulle nostre regioni centrali. Schiarite temporanee sono attese dalla tarda mattinata e nel primo pomeriggio, specie sulle zone interne ed appenniniche, tuttavia l’instabilità si manifesterà nuovamente sulla Puglia, sul Molise e sulla nostra regione nel tardo pomeriggio-sera, specie sulle zone interne e montuose, dove saranno possibili formazioni temporalesche anche di moderata intensità in risalita verso le Marche ma in temporanea attenuazione in nottata. Anche nella giornata di sabato le nostre regioni continueranno ad essere influenzate dalla presenza del minimo depressionario al meridione che, anche se in lenta attenuazione, continuerà a favorire la risalita di corpi nuvolosi verso il settore adriatico di Marche, Abruzzo e Molise, con rovesci e possibili manifestazioni temporalesche, in attenuazione in serata e in nottata. Domenica con tempo instabile, possibili rovesci al mattino sul settore adriatico, in attenuazione in mattinata, ma instabilità in aumento sulle zone alto collinari, interne e montuose con possibilità di temporali nel pomeriggio-sera.

Modello ECMWF, fonte WXCHARTS.COM

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo molto nuvoloso o coperto con precipitazioni sparse, generalmente di debole o moderata intensità, più probabili sulle zone montuose e sul settore orientale. Schiarite sono attese dalla tarda mattinata, specie sulla Marsica, sull’Alto Sangro, localmente anche nel Chietino, tuttavia nel pomeriggio-sera saranno possibili formazioni temporalesche, localmente di moderata intensità, sull’Alto Sangro, nel Chietino, sulla Marsica, in estensione verso le zone montuose, verso la Valle Peligna e l’Aquilano, in attenuazione entro la nottata. La mattinata di sabato sarà ancora caratterizzata da annuvolamenti diffusi e precipitazioni sparse, più probabili nel Teramano, nel Pescarese e nel Chietino.

Temperature: Stazionarie o in lieve diminuzione nei valori massimi.

Venti: Deboli dai quadranti orientali o sud-orientali con possibili rinforzi lungo la fascia costiera.

Mare: Generalmente mosso o molto mosso.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

Lascia un commento

error: Content is protected !!