Ferragosto caratterizzato dal bel tempo nella prima parte della giornata ma con graduale peggioramento nel pomeriggio-sera anche sulle regioni centrali, in particolare su Marche e Abruzzo

Dopo il passaggio della perturbazione caratterizzata dal transito di un nucleo di aria fresca proveniente dall’Europa orientale, il tempo sulla nostra penisola è migliorato, tuttavia fenomeni di instabilità hanno interessato le regioni settentrionali nella giornata di ieri, a causa dell’avvicinamento di una perturbazione atlantica proveniente dalla Francia che, nelle prossime ore, attraverserà le regioni centro-settentrionali e favorirà un deciso aumento dell’instabilità anche sulle nostre regioni centrali. Sarà un Ferragosto caratterizzato dal bel tempo al mattino con qualche annuvolamento su tutte le regioni centrali, mentre nel pomeriggio, nel tardo pomeriggio e in serata è previsto un deciso aumento dell’instabilità su Toscana, Umbria e Lazio con annuvolamenti, rovesci e manifestazioni temporalesche anche di forte intensità, in estensione entro il tardo pomeriggio-sera, verso le Marche e verso la nostra regione, ad iniziare dalle zone interne, ma con fenomeni che potranno manifestarsi anche sul settore orientale e costiero. Anche nella giornata di martedì l’instabilità continuerà a manifestarsi su gran parte delle regioni centrali, inizialmente sulle zone interne e sul settore tirrenico, con annuvolamenti, rovesci e temporali che torneranno, successivamente, ad estendersi verso il settore adriatico. Successivamente, tra mercoledì e giovedì, l’avvicinamento di una perturbazione atlantica sulla penisola iberica e sulla Francia, favorirà la rimonta di un promontorio di alta pressione di matrice nord africana che darà luogo ad un generale e sensibile aumento delle temperature soprattutto al centro-sud, con probabile Garbino sul settore adriatico di Marche, Abruzzo e Molise e conseguenti temperature molto elevate, in attesa del transito della perturbazione nella giornata di venerdì: vedremo.

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo sereno o poco nuvoloso, specie al mattino, con nuvolosità in graduale aumento dalla tarda mattinata, ad iniziare dal settore occidentale e dalle zone montuose. Nel corso del pomeriggio e nel tardo pomeriggio la nuvolosità tenderà ulteriormente ad intensificarsi sulle zone interne e montuose, con rovesci e manifestazioni temporalesche sparse, localmente di forte intensità, inizialmente più probabili sull’Alto Aquilano e nel Teramano, tuttavia non si escludono fenomeni in estensione anche verso il Pescarese e verso le restanti zone entro la serata. I temporali potranno localmente risultare di forte intensità ed essere accompagnati da violente raffiche di vento e da grandinate, attenzione. L’instabilità, inoltre, continuerà a manifestarsi in serata-nottata e nel corso della mattinata di martedì, inizialmente sulle zone interne e montuose, con fenomeni che torneranno ad estendersi nuovamente verso il settore adriatico nel corso della giornata; tempo in miglioramento in serata-nottata e nella giornata di mercoledì.

Temperature: Generalmente stazionarie o in lieve aumento. In diminuzione nelle aree interessate dai temporali, specie nel pomeriggio-sera.

Venti: Deboli a regime di brezza al mattino, in rinforzo dai quadranti sud-orientali lungo la fascia costiera e collinare, occidentali sulle zone interne. Possibili forti raffiche di vento durante i temporali. Non si esclude, inoltre, un temporaneo rinforzo dei venti dai quadranti settentrionali lungo la fascia costiera e sull’Adriatico centrale nel pomeriggio-sera.

Mare: Poco mosso al mattino, moto ondoso in aumento nel pomeriggio.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

Lascia un commento

error: Content is protected !!