Alta pressione in ulteriore attenuazione nelle prossime ore con instabilità in deciso aumento e venti di Libeccio in rinforzo. Aria fredda in arrivo nel fine settimana con nuovo peggioramento anche sulle nostre regioni

Il promontorio di alta pressione di matrice nord-africana, che da alcuni giorni determina condizioni di tempo stabile al centro-sud con temperature ben al disopra delle medie stagionali, tenderà ulteriormente ad attenuarsi nelle prossime ore, specie al centro-nord, favorendo l’arrivo di masse d’aria umida ed instabile provenienti dal Mediterraneo occidentale che potranno dar luogo a rovesci ma anche a formazioni temporalesche di forte intensità, com’è accaduto in queste ultime ore sulle regioni centrali. A partire dalle prossime ore, inoltre, è previsto un deciso rinforzo dei venti di Libeccio su gran parte delle nostre regioni, con Scirocco che inizialmente interesserà le aree costiere adriatiche, mentre dal tardo pomeriggio-sera e nelle prime ore della giornata di venerdì potrebbe tornare a soffiare il Garbino sulle nostre regioni adriatiche, con temperature che si manterranno ben al disopra delle medie stagionali. Nel fine settimana, in particolare nella giornata di sabato, come anticipato nei precedenti aggiornamenti, una veloce perturbazione accompagnata da masse d’aria fredda di origine nord atlantica, attraverserà la nostra penisola e provocherà un nuovo peggioramento delle condizioni atmosferiche con forti venti settentrionali (inizialmente Garbino in rotazione poi dai quadranti settentrionali), rovesci, temporali e temperature in generale diminuzione, anche sensibile sulle nostre regioni adriatiche.

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo molto nuvoloso o coperto con rovesci diffusi, anche a carattere temporalesco, in estensione dalle zone interne e montuose verso il settore adriatico. Nel corso della mattinata sono attese schiarite ad iniziare dalla Marsica e dall’Aquilano, tuttavia corpi nuvolosi continueranno ad attraversare la nostra regione e a favorire addensamenti e rovesci, più probabili sulle zone interne, sul settore occidentale, con possibili sconfinamenti verso il settore adriatico. Non si escludono nuove formazioni temporalesche in arrivo dal Tirreno, in estensione verso la nostra regione nel corso della giornata, mentre dal pomeriggio-sera forti venti di Libeccio (Garbino sul versante adriatico) torneranno ad interessare la nostra regione, con possibili forti raffiche sulle zone pedecollinari che si affacciano sul versante adriatico. Ventoso anche nella giornata di venerdì con temperature ancora ben al disopra delle medie stagionali.

Temperature: In temporanea diminuzione in mattinata, specie nelle zone interessate dai temporali. In aumento dalla tarda mattinata e nel pomeriggio-sera, specie sul versante adriatico.

Venti: Moderati dai quadranti occidentali o sud-occidentali, specie sulle zone interne e montuose. Scirocco lungo la fascia costiera, specie al mattino e nel primo pomeriggio. Dal tardo pomeriggio venti di Libeccio in rinforzo con probabile Garbino sul versante adriatico: non si escludono forti raffiche, anche durante i possibili temporali.

Mare: Generalmente mosso o molto mosso.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

Lascia un commento

error: Content is protected !!