Residue condizioni di instabilità nelle prossime ore sul settore adriatico, tempo in graduale ma temporaneo miglioramento dal pomeriggio. Forti venti e tempo in peggioramento da lunedì

La nostra penisola è interessata dal transito di deboli sistemi nuvolosi di origine atlantica che, in queste ultime ore, hanno dato luogo ad annuvolamenti anche sulle nostre regioni ma senza fenomeni di rilievo. I sistemi nuvolosi in transito sono seguiti da masse d’aria più fredda che, nel corso delle prossime ore, potranno favorire lo sviluppo di addensamenti associati a precipitazioni sparse, specie sul settore adriatico di Marche, Abruzzo e Molise, in miglioramento dalla tarda mattinata e nel corso del pomeriggio. Come anticipato nei precedenti aggiornamenti si tratterà di un miglioramento temporaneo in attesa dell’arrivo di masse d’aria fredda di origine polare marittima che, a partire da lunedì, inizieranno ad interessare le nostre regioni centro-settentrionali e il settore tirrenico, favorendo un progressivo peggioramento delle condizioni atmosferiche e venti di Libeccio in deciso rinforzo al centro-sud. Tornerà la neve al nord, sull’arco alpino e, nei prossimi giorni, anche in pianura, nevicate interesseranno anche i nostri rilievi appenninici, inizialmente soprattutto i rilievi esposti ad ovest: vedremo.

Sulla nostra regione si prevedono condizioni generali di cielo poco nuvoloso con gelate diffuse al mattino, specie nelle valli interne della Marsica, dell’Aquilano e sull’Alto Sangro. Cielo parzialmente nuvoloso o nuvoloso sul settore adriatico, specie lungo le aree costiere e sulle zone collinari prossime alla costa con possibili rovesci sparsi, più probabili nel Chietino, nel Vastese in particolare ma a carattere sparso le precipitazioni potrebbero interessare anche le restanti zone che si affacciano sul versante adriatico. Un graduale miglioramento delle condizioni atmosferiche è atteso dalla tarda mattinata e nella seconda metà della giornata.

Temperature: Generalmente stazionarie o in lieve diminuzione, specie sul settore adriatico.

Venti: Deboli dai quadranti settentrionali con possibili rinforzi lungo la fascia costiera.

Mare: Generalmente mosso, localmente molto mosso.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

Lascia un commento

error: Content is protected !!