Prosegue il maltempo nelle prossime ore con precipitazioni diffuse, forti venti e nevicate fino a quote molto basse. Temporaneo miglioramento tra il pomeriggio-sera e la mattinata di domenica, nuovo peggioramento dalla serata di domenica

La nostra penisola è interessata da un profondo vortice depressionario, in spostamento verso l’Adriatico centro-settentrionale che, nelle prossime ore, continuerà a favorire condizioni di maltempo su gran parte delle nostre regioni con rovesci diffusi, forti venti, possibili temporali e nevicate fino a quote molto basse o pianeggianti, specie su Marche e Abruzzo. Nel corso della giornata è attesa anche una graduale attenuazione dei fenomeni ad iniziare dalle zone interne dell’Abruzzo e del Molise, mentre annuvolamenti e precipitazioni (nevose fino a quote molto basse, localmente anche in pianura), continueranno ad interessare il settore adriatico di Marche e Abruzzo ma entro il pomeriggio-sera il miglioramento si estenderà anche verso l’Abruzzo. Si tratterà, tuttavia, di un miglioramento temporaneo in quanto la presenza di aria fredda in quota manterrà attive condizioni di instabilità che torneranno a manifestarsi dalla serata di domenica e nelle prime ore della mattinata di lunedì, ad iniziare dalla Puglia, dal Molise, in risalita verso l’Abruzzo e verso le Marche con rovesci diffusi e nevicate fino a quote collinari ma localmente anche a quote prossime alla pianura, specie a carattere granulare (neve tonda), in particolare durante i possibili rovesci temporaleschi.

Sulla nostra regione si prevedono condizioni generali di cielo molto nuvoloso o coperto con precipitazioni estese ma più frequenti sulle zone montuose e sul settore adriatico, prevalente carattere nevoso sulla Marsica, nell’Aquilano, sull’Alto Sangro e sulla Valle Peligna, nevose al disopra dei 100-200 metri sul settore orientale ma con possibili fenomeni nevosi fino in pianura e, localmente, lungo i litorali, in particolare del Teramano e del Pescarese, occasionalmente del Chietino, specie in caso di precipitazioni intense. Accumuli nevosi rilevanti sulle zone montuose, pedemontane ed alto collinari che si affacciano sul versante adriatico. Una graduale attenuazione dei fenomeni è prevista dal pomeriggio ad iniziare dall’Alto Sangro, dal Chietino, in estensione verso il Pescarese, l’Aquilano e, entro la serata-nottata, anche verso il Teramano. Si tratterà di un miglioramento temporaneo in attesa di un nuovo peggioramento previsto dalla serata di domenica.

Temperature: In ulteriore diminuzione, specie sul settore adriatico con valori al disotto delle medie stagionali.

Venti: Moderati dai quadranti nord-orientali con rinforzi lungo la fascia costiera e collinare, in rotazione a Maestrale lungo la fascia costiera e collinare nel corso della mattinata.

Mare: Molto mosso o agitato con mareggiate, attenzione.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

Lascia un commento

error: Content is protected !!