Tempo stabile al mattino ma dal pomeriggio-sera torna l’instabilità sul settore centro-orientale e lungo la fascia costiera. Un ulteriore aumento dell’instabilità è atteso tra venerdì e domenica con temperature in calo

La nostra penisola continua ad essere influenzata dalla presenza di una vasta area di instabilità caratterizzata dalla presenza di masse d’aria fredda in quota su gran parte del Mediterraneo occidentale e sui nostri mari occidentali. A partire dalle prossime ore e nei prossimi giorni, l’area di instabilità tenderà a spostarsi gradualmente verso levante, provocando un nuovo progressivo peggioramento delle condizioni atmosferiche su gran parte delle nostre regioni centro-meridionali, dove sono attesi annuvolamenti, rovesci e nevicate fino a quote collinari, specie tra venerdì e domenica. Nelle prossime ore, inoltre, è atteso un graduale aumento dell’instabilità anche sulle nostre regioni, in particolare sul settore adriatico, a causa dello scorrimento di aria fredda in quota sul mare Adriatico che darà luogo allo sviluppo di addensamenti associati a rovesci anche a carattere temporalesco e, complici le correnti favorevoli, i fenomeni tenderanno ad interessare il settore adriatico di Marche, Abruzzo e localmente anche le coste del Molise, specie nel pomeriggio-sera, in nottata e nelle prime ore della mattinata di mercoledì.

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo sereno o poco nuvoloso con possibili annuvolamenti sulla Marsica e sull’Alto Sangro nel corso della mattinata. Dal pomeriggio aumenterà la probabilità di assistere allo sviluppo di addensamenti sull’Adriatico centrale, in estensione poi, complici le correnti favorevoli, verso le aree costiere e collinari del Teramano, del Pescarese e del Chietino con rovesci sparsi, anche a carattere temporalesco, più probabili dal tardo pomeriggio-sera, in nottata e nel corso della mattinata di mercoledì.

Temperature: In lieve aumento, specie nei valori massimi, in diminuzione nei valori minimi con gelate diffuse sulle zone interne e nelle principali valli che si affacciano sul versante adriatico, specie durante le ore serali, notturne e al primo mattino.

Venti: Deboli dai quadranti settentrionali con possibili rinforzi nel Teramano. Da domani è previsto un graduale rinforzo dei venti dai quadranti settentrionali.

Mare: Generalmente poco mosso o mosso con moto ondoso in aumento a partire da stasera-notte.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

Lascia un commento

error: Content is protected !!