Temporanea attenuazione del maltempo nella giornata di sabato, tuttavia l’arrivo di un nucleo di aria fredda sulle regioni centrali favorirà un nuovo aumento dell’instabilità domenica e lunedì

L’intensa ondata di maltempo che in questi ultimi giorni ha interessato gran parte delle regioni centro-meridionali e il versante adriatico è in graduale ma temporanea attenuazione e, nelle prossime ore, la nuvolosità tenderà a divenire meno compatta sulle regioni centrali, anche se non mancheranno precipitazioni sparse, specie sulle zone pedecollinari che si affacciano sul versante adriatico. A partire dal pomeriggio-sera, però, un nucleo di aria fredda in quota proveniente dall’Europa orientale e dai vicini Balcani, tenderà ad estendersi verso le regioni centro-settentrionali adriatiche, favorendo un nuovo aumento dell’instabilità dapprima sui settori appenninici e, nella giornata di domenica, anche sul versante adriatico di Marche e Abruzzo. L’instabilità continuerà a manifestarsi anche nella giornata di lunedì, specie sul settore adriatico di Marche, Abruzzo e Molise, dove sono attesi annuvolamenti e rovesci, anche a carattere temporalesco, in miglioramento nella giornata di martedì e mercoledì, in attesa della possibile discesa di masse d’aria fredda dall’Europa centro-settentrionale che, se confermata, potrebbe favorire un deciso abbassamento delle temperature su gran parte delle nostre regioni a partire da giovedì: vedremo.

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo nuvoloso con annuvolamenti consistenti sulle zone montuose e sulle zone pedecollinari del Teramano, Pescarese e Chietino, dove non si escludono occasionali precipitazioni a carattere sparso. Schiarite nell’Aquilano e sulla Marsica, specie al mattino, mentre nel pomeriggio-sera è previsto un nuovo aumento della nuvolosità con rovesci in estensione verso l’Alto Sangro, mentre addensamenti consistenti torneranno a manifestarsi anche sul settore adriatico in serata e in nottata, con possibilità di precipitazioni sparse. Nella giornata di domenica tornerà ad aumentare l’instabilità sulle vicine Marche e sul settore adriatico della nostra regione con nuvolosità in aumento associata a rovesci, anche a carattere temporalesco, specie dalla tarda mattinata e nel corso del pomeriggio-sera.

Temperature: In ulteriore diminuzione, specie nei valori minimi.

Venti: Deboli dai quadranti settentrionali con rinforzi lungo la fascia costiera.

Mare: Generalmente molto mosso o agitato.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

Lascia un commento

error: Content is protected !!