La perturbazione in transito continuerà a favorire annuvolamenti e rovesci con temperature in diminuzione, specie sul settore adriatico. Nuova perturbazione attesa da domenica

La nostra penisola continua ad essere interessata dal transito di una perturbazione di origine atlantica che, nelle prossime ore, si sposterà ulteriormente verso le regioni meridionali, favorendo l’ingresso di masse d’aria più fredda sul medio Adriatico. Di conseguenza si prevedono ancora condizioni di instabilità con annuvolamenti, rovesci, in particolare sul settore adriatico di Marche, Abruzzo e Molise, e nevicate sui rilievi al disopra dei 1200-1400 metri, in graduale calo intorno ai 1000 metri nel corso della giornata. Dal tardo pomeriggio-sera è atteso un graduale miglioramento delle condizioni atmosferiche ad iniziare dalle Marche, in estensione verso la nostra regione e verso il vicino Molise, miglioramento che proseguirà anche nella giornata di sabato ma si tratterà di una fase temporanea, in attesa dell’arrivo di una nuova perturbazione proveniente dall’Europa centrale che si estenderà verso la nostra penisola e sarà preceduta ancora una volta da un temporaneo rinforzo dei venti di Libeccio, in attesa dell’ingresso di masse d’aria fredda che, dalla nottata di domenica e nella giornata di lunedì, torneranno a favorire un deciso peggioramento sul settore adriatico con rovesci diffusi, temperature in sensibile diminuzione e nevicate anche al disotto dei 1000 metri (intorno ai 400-600 metri, almeno stando ai dati attuali, da confermare), specie su Marche e Abruzzo. Vedremo.

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo nuvoloso o molto nuvoloso con annuvolamenti più consistenti sul settore orientale, dove non si escludono rovesci, specie nel corso della mattinata, accompagnati da un rinforzo dei venti dai quadranti settentrionali. Nevicate sui rilievi al disopra dei 1200-1400 metri, con quota neve in lieve calo entro il pomeriggio. Dal pomeriggio-sera è previsto un graduale miglioramento delle condizioni atmosferiche ad iniziare dal Teramano e dall’Alto Aquilano, in estensione verso le restanti zone entro la tarda serata. Miglioramento che proseguirà per gran parte della giornata di sabato, in attesa dell’arrivo di una nuova perturbazione attesa in nottata e nella giornata di domenica.

Temperature: In diminuzione, anche sensibile sul versante adriatico.

Venti: Deboli o moderati dai quadranti settentrionali con rinforzi lungo la fascia costiera.

Mare: Generalmente mosso o molto mosso.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

L1

Lascia un commento

error: Content is protected !!