Residue condizioni di variabilità al mattino, in miglioramento nel corso della giornata, ma una nuova perturbazione raggiungerà la nostra penisola tra domenica e lunedì favorendo nevicate fino a bassa quota

La nostra penisola continua ad essere interessata da una vasta circolazione depressionaria, posizionata sul Mar Ionio, che determina condizioni di instabilità al meridione e la persistenza di annuvolamenti anche sulle nostre regioni centrali, in particolare sulla nostra regione e sul vicino Molise, con precipitazioni sparse che potranno manifestarsi anche nelle prossime ore. Dalla tarda mattinata e nella seconda metà della giornata la situazione tenderà gradualmente a migliorare ma si tratterà di una fase temporanea in attesa dell’arrivo di una perturbazione di origine nord atlantica, sospinta da masse d’aria fredda di origine polare marittima, che si attraverserà la nostra penisola favorendo un rapido peggioramento delle condizioni atmosferiche da domenica pomeriggio-sera e nel corso della giornata di lunedì, quando si formerà un minimo depressionario sulle regioni meridionali che provocherà un deciso rinforzo dei venti di Grecale su gran parte delle regioni adriatiche. Nella prima fase di questo nuovo peggioramento, tra domenica pomeriggio-sera e le prime ore della giornata di lunedì, la perturbazione raggiungerà le Marche e la nostra regione favorendo rovesci diffusi e nevicate fino a quote collinari, intorno ai 300-400 metri ma, localmente, anche a quote più basse, specie sulle Marche e nel Teramano, soprattutto in caso di precipitazioni intense. Nel corso della nottata, inoltre, la perturbazione si estenderà sulle zone interne della nostra regione e potrà favorire nevicate anche a L’Aquila e, localmente, anche a Sulmona; successivamente, nel corso della mattinata di lunedì i forti venti di Grecale previsti favoriranno un graduale innalzamento della quota neve sul settore adriatico ma determineranno una graduale intensificazione delle precipitazioni nevose sui rilievi e sulle zone pedemontane che si affacciano sul versante adriatico. Si tratterà di una perturbazione piuttosto veloce e dalla mattinata di martedì assisteremo ad un nuovo (temporaneo) miglioramento, ancora da confermare.

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo nuvoloso o molto nuvoloso con possibili precipitazioni sparse, specie nel Chietino, in particolare nel Vastese e sul vicino Molise, in graduale miglioramento nel corso della giornata con schiarite ad iniziare dal Teramano e dall’Alto Aquilano, in estensione verso le restanti zone. Si tratterà di un miglioramento temporaneo che proseguirà anche nella mattinata di domenica, in attesa dell’arrivo della perturbazione nel tardo pomeriggio-sera e in nottata, con tempo in peggioramento dal Teramano e dall’Alto Aquilano.

Temperature: In diminuzione, specie nei valori minimi.

Venti: Deboli dai quadranti settentrionali con rinforzi sull’Adriatico centrale e nel Vastese.

Mare: Generalmente mosso o molto mosso.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

Lascia un commento

error: Content is protected !!