L’ulteriore avvicinamento della perturbazione proveniente dalle Baleari favorirà un deciso aumento dell’instabilità anche sulle nostre regioni centrali, specie nel pomeriggio-sera

La nostra penisola è interessata dall’avvicinamento di una perturbazione di origine atlantica, proveniente dalle Baleari, che determinerà un generale aumento dell’instabilità anche sulle nostre regioni centrali nel corso delle prossime ore, in particolare nella seconda metà della giornata. Nel pomeriggio e nel tardo pomeriggio sono attese, infatti, formazioni temporalesche anche di moderata intensità, in sviluppo sui rilievi appenninici e sul settore occidentale di Abruzzo e Molise, tuttavia i fenomeni potranno interessare anche il settore orientale nel tardo pomeriggio e in serata. Inoltre, come anticipato nei precedenti aggiornamenti, masse d’aria fresca provenienti dall’Europa centro-settentrionale, tenderanno ad estendersi verso la nostra penisola nel fine settimana e determineranno un ulteriore aumento dell’instabilità e un progressivo calo delle temperature su gran parte delle nostre regioni, specie al centro-nord. Di conseguenza annuvolamenti, rovesci e temporali tenderanno a manifestarsi anche nelle giornate di sabato e domenica, ad iniziare dai settori appenninici, in estensione verso il settore adriatico. Gli ultimi aggiornamenti dei modelli matematici, inoltre, evidenziano una nuova probabile rimonta di un promontorio di alta pressione di matrice nord africana nel corso della prossima settimana, a partire da martedì, con tempo in deciso miglioramento e temperature che si porteranno nuovamente ben al disopra delle medie stagionali.

Sulla nostra regione si prevedono condizioni generali di cielo parzialmente nuvoloso o nuvoloso con possibili precipitazioni a carattere sparso, miste a sabbia, più probabili sulle zone interne e montuose, tuttavia non si escludono occasionali rovesci anche sul settore adriatico. Dalla tarda mattinata e nel corso del pomeriggio assisteremo allo sviluppo di addensamenti consistenti sulle zone montuose, associati a rovesci e a manifestazioni temporalesche anche di moderata intensità, inizialmente più probabili sui rilievi, sulla Marsica, nell’Aquilano, sulla Valle Peligna e sull’Alto Sangro; nel tardo pomeriggio e in serata i temporali potranno estendersi anche verso il Teramano, il Pescarese e il Chietino. I temporali potranno manifestarsi anche in nottata e nelle prime ore della mattinata di sabato.

Temperature: Stazionarie o in lieve diminuzione nei valori massimi.

Venti: Deboli orientali lungo la fascia costiera e collinare, occidentali altrove. Possibili forti raffiche di vento durante i temporali.

Mare: Generalmente poco mosso o localmente mosso.

Giovanni De Palma

Lascia un commento

error: Content is protected !!