Instabilità in ulteriore aumento nel fine settimana con rovesci, manifestazioni temporalesche e una generale diminuzione, specie nella giornata di domenica. Nuova ondata di caldo attesa nel corso della prossima settima

Sulla nostra penisola sono presenti condizioni di instabilità in ulteriore intensificazione nelle prossime ore, a causa dell’avvicinamento di una perturbazione proveniente dalle Baleari che, nelle prossime ore, si estenderà verso le nostre regioni meridionali e, contemporaneamente, masse d’aria fresca provenienti dall’Europa centro-settentrionale raggiungeranno le nostre regioni centro-settentrionali e determineranno anche un generale (ma temporaneo) calo delle temperature, in attesa della rimonta di un promontorio di matrice africana che, nel corso della prossima settimana, si espanderà nuovamente verso la nostra penisola, provocando un nuovo generale rialzo delle temperature, con valori che si porteranno nuovamente abbondantemente al disopra delle medie stagionali almeno fino alla fine della prossima settimana. Nelle prossime ore sono attese formazioni temporalesche su gran parte delle nostre regioni centrali, soprattutto sulle zone interne e montuose, anche se non si escludono fenomeni in estensione verso il settore adriatico, specie nel pomeriggio. Nella giornata di domenica l’aria fresca raggiungerà le nostre regioni centrali e determinerà un graduale peggioramento delle condizioni atmosferiche ad iniziare dal mattino, con l’instabilità che tornerà ad intensificarsi nel pomeriggio, specie sul versante adriatico.

Sulla nostra regione si prevedono condizioni generali di cielo parzialmente nuvoloso nel Teramano, con possibili deboli precipitazioni, in miglioramento nel corso della mattinata. Cielo poco nuvoloso o parzialmente nuvoloso altrove, tuttavia dalla tarda mattinata è previsto un graduale aumento della nuvolosità sulle zone interne e montuose con rovesci e manifestazioni temporalesche, localmente di moderata intensità, in estensione verso l’Aquilano, la Marsica, l’Alto Sangro e verso la Valle Peligna, con possibili sconfinamenti verso le zone pedecollinari del Teramano, del Pescarese e del Chietino. Nel tardo pomeriggio-sera e in nottata non si escludono rovesci, anche a carattere temporalesco, in estensione verso il settore adriatico, con nuvolosità che continuerà ad essere presente anche nelle prime ore della mattinata di domenica: attesi rovesci anche al mattino, specie sul settore orientale e costiero, localmente a carattere temporalesco. Nel pomeriggio temporali sono attesi lungo la dorsale appenninica, in estensione verso le zone collinari e costiere, ma in attenuazione in serata e in nottata.

Temperature: Stazionarie nelle prossime ore, tuttavia nella giornata di domenica è prevista una generale diminuzione.

Venti: Deboli orientali con rinforzi nel pomeriggio. Domenica tenderanno a provenire dai quadranti settentrionali. Possibili forti raffiche durante i temporali.

Mare: Generalmente poco mosso o localmente mosso con moto ondoso in graduale aumento.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

Lascia un commento

error: Content is protected !!