Commento ai Modelli: prove d’Inverno?

Continuano i segnali che sembrano indicare un veloce cambio di marcia nello scenario meteorologico europeo, con strutture bariche che se concretizzate nel pieno della stagione invernale avrebbero potuto generare interessanti fenomenologie fredde, anche sul nostro paese.

Come si puó osservare dall’immagine di copertina, e se questa tendenza a long range sará confermata dalle future emissioni modellistiche, una vasta area di alta pressione andrá ad instaurarsi in area Scandinava (da osservare meglio la sua capacitá di mantenere una radice subtropicale attiva o meno) causando il movimento di un flusso di aria piú fredda -continentale siberiana- verso il centro Europa.

Anomalie di temperatura alle medie quote atmosferiche © wxCharts

Il fenomeno é facilmente osservabile dalla carta meteorologica appena sopra, che mostra come vi potranno essere elevate anomalie termiche positive sul nord Europa, e l’opposto verso le latitudini piú meridionali. Nuovamente, questa ad oggi é solamente una tendenza, ma che continua ad essere in prima linea tra le possibili evoluzioni del futuro, quindi é bene continuare a monitorare la situazione.

Per il futuro, lo scenario continua a cambiare con l’instaurazione di una alta pressione sulla Groenlandia, e conseguente discesa fredda sulle isole britanniche. Avremo sicuramente modo, data la distanza temporale, di riparlarne nei prossimi articoli.

Possibli anomalie a 500hpa per il 23 Novembre © wxCharts

Giuseppe Petricca

Lascia un commento


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.abruzzometeo.org/home/wp-content/plugins/custom-facebook-feed/custom-facebook-feed.php on line 1107
error: Content is protected !!