Ancora tempo stabile ma da domani torneranno le nubi su gran parte della nostra Penisola

L’Italia risulta ancora protetta da un’area di alta pressione che garantisce condizioni di tempo stabile e prevalentemente soleggiato su gran parte delle nostre regioni, anche se banchi di nebbia interessano la Pianura Padana e le principali valli interne del centro. Non cambierà di molto la situazione meteorologica nel corso delle prossime ore, mentre da domani l’alta pressione subirà un debole cedimento, favorendo l’arrivo di un corpo nuvoloso di origine atlantica che determinerà un progressivo aumento della nuvolosità sulle nostre regioni occidentali e sulla Sardegna, con possibilità di precipitazioni su Liguria, Toscana e Sardegna. Non sono da escludere piogge intense sulla Liguria, attenzione. Ma nel corso del fine settimana la nuvolosità si estenderà verso le restanti regioni, favorendo annuvolamenti diffusi anche sul versante orientale della Penisola, con occasionali precipitazioni. Alla base dei dati attuali si prospetta, dunque, un weekend disturbato dal passaggio di corpi nuvolosi che raggiungeranno anche la nostra Regione dove, tuttavia, non si prevedono fenomeni di rilievo. Una perturbazione più organizzata sembra voler interessare le regioni settentrionali, in particolar modo il settore centro-orientale e il medio-alto versante adriatico nel corso dei primi giorni della prossima settimana: vedremo.
Sulla nostra Regione si prevedono condizioni generali di cielo sereno o poco nuvoloso con possibili annuvolamenti nel corso della giornata, specie sul settore orientale. Banchi di nebbia nelle valli interne e, localmente sul versante orientale, specie durante le ore più fredde della giornata. Gelate notturne, specie nell’aquilano. Possibili annuvolamenti nell’alto aquilano nel corso della giornata.
Temperature: Stazionarie.
Venti: Deboli di direzione variabile.
Mare: Quasi calmo o poco mosso.

error: Content is protected !!