Instabilità al nord e sulle zone appenniniche ma da domani nubi in aumento anche al centro-sud

L’Italia continua ad essere influenzata dall’arrivo di masse d’aria fresca ed instabile, convogliate dall’azione di una vasta circolazione depressionaria posizionata sull’Europa centrale, che favoriscono annuvolamenti e temporali soprattutto al nord e, marginalmente, sull’Appennino umbro-marchigiano. Non cambierà di molto la situazione meteorologica nelle prossime ore, sulla nostra Regione continuerà a splendere il sole, specie al mattino, mentre dal pomeriggio saranno possibili addensamenti nell’aquilano, sulle zone montuose e nel teramano, mentre rovesci interesseranno le vicine Marche. Da domani, però, è attesa una progressiva intensificazione dell’instabilità sulle regioni centrali, a causa del transito di un impulso di aria fresca proveniente dalla Francia che, nelle giornate di mercoledì e giovedì, favorirà la formazione di temporali anche sulla nostra Regione, inizialmente sulle zone montuose, in estensione verso le restanti zone nel corso del pomeriggio-sera.
Sulla nostra Regione si prevedono condizioni iniziali di cielo prevalentemente sereno o poco nuvoloso con possibili addensamenti nell’aquilano, sulle zone montuose e nel teramano, specie durante le ore centrali della giornata e nel corso del pomeriggio. Non si escludono occasionali rovesci, più probabili sulle zone montuose. Temporanea attenuazione della nuvolosità in serata-nottata ma da domani è previsto un graduale aumento dell’instabilità.
Temperature: Generalmente stazionarie.
Venti: Orientali lungo la fascia costiera, occidentali altrove con rinforzi sulle zone montuose.
Mare: Quasi calmo o poco mosso con moto ondoso in temporaneo aumento durante le ore centrali della giornata.

error: Content is protected !!