Perturbazione in transito favorirà annuvolamenti diffusi, rovesci e neve sui rilievi

La nostra penisola è interessata dal transito di una perturbazione di origine atlantica che, nella giornata di ieri, ha dato origine alla formazione di un minimo depressionario sulla Sardegna, in spostamento verso la Sicilia e verso le regioni ioniche, perturbazione che ha determinato un graduale peggioramento delle condizioni atmosferiche anche sulla nostra regione, in particolar modo sulla Marsica, nell’aquilano e sulle zone montuose, mentre, nelle prossime ore, le precipitazioni risulteranno più probabili sulle zone montuose e sul settore orientale, dove potranno risultare localmente di moderata intensità. Tornerà a cadere la neve sui nostri rilievi al disopra dei 1200-1300 metri, in graduale calo intorno ai 1000 metri entro la serata a causa dell’arrivo di masse d’aria più fredda richiamate dai vicini Balcani dall’azione del vortice depressionario. Un graduale miglioramento delle condizioni atmosferiche è previsto nel corso della giornata di sabato con graduale attenuazione della nuvolosità e ampie schiarite, ad iniziare dal settore occidentale, tuttavia permarranno condizioni di instabilità che potranno dar luogo ad annuvolamenti soprattutto nella giornata di domenica e nella giornata di lunedì quando, alla base dei dati attuali, una nuova perturbazione attraverserà la nostra regione, favorendo un nuovo peggioramento delle condizioni atmosferiche a partire dal settore occidentale. L1
Sulla nostra regione si prevedono condizioni generali di cielo nuvoloso o molto nuvoloso con rovesci sulla Marsica, nell’aquilano e sulle zone montuose, dove assumeranno carattere nevoso al disopra dei 1200-1300 metri. Precipitazioni a carattere sparso saranno probabili anche sulle zone pedemontane e collinari che si affacciano sul versante adriatico, tuttavia nel corso della giornata saranno possibili annuvolamenti consistenti lungo la fascia costiera con rovesci, occasionalmente a carattere temporalesco, in estensione verso le zone collinari e montuose, dove assumeranno carattere nevoso al disopra dei 1200-1300 metri, in calo entro la serata intorno ai 1000 metri. Un graduale miglioramento è previsto nel corso della giornata di sabato.
Temperature: In ulteriore diminuzione.
Venti: Deboli dai quadranti nord-orientali, in rinforzo nel corso della giornata, specie sul settore orientale e costiero.
Mare: Generalmente mosso con moto ondoso in aumento.

error: Content is protected !!