Situazione Stratosfera: prima pulsazione sugli USA, ma una seconda si prepara all’orizzonte

Durante le emissioni dei modelli per la stratosfera degli ultimi giorni la situazione evidenziata la scorsa settimana si é andata sempre piú chiarendo fino a risultare nella previsione che verrá descritta tra poche righe.

Il forcing dell’area altopressoria che si sta formando sulle isole Aleutine, presso lo Stretto di Bering tra Alaska e Siberia orientale, costringerá un lobo del vortice polare stratosferico prima, e troposferico poi, a discendere verso latitudini normalmente piú temperate. Come mostrato dall’immagine di apertura, insieme al titolo dell’articolo, questa pulsazione rapida e fredda coinvolgerá prevalentemente il Nord America, con particulare focus sulle porzioni orientali di Canada e Stati Uniti.

Per ora l’Europa rimane puramente ad osservare, visto che dopo questo evento, previsto per la seconda decade del mese, il vortice polare stratosferico tornerá a rafforzarsi temporaneamente, prima che una seconda pulsazione calda, determinata da un warming in area siberiana (immagine sotto) andrá nuovamente a creare un disturbo alle alte quote atmosferiche.

Previsione long range per un nuovo warming stratosferico ©wxCharts

Naturalmente, ci troviamo ai limiti previsionali dei modelli matematici quindi, come sempre, bisogna prendere queste carte non come una previsione certa, ma come una tendenza che é bene seguire per determinare la possibile evoluzione meteorologica anche sul nostro paese. Ci torneremo nei prossimi aggiornamenti.

Giuseppe Petricca

Lascia un commento


Warning: Invalid argument supplied for foreach() in /web/htdocs/www.abruzzometeo.org/home/wp-content/plugins/custom-facebook-feed/custom-facebook-feed.php on line 1107
error: Content is protected !!