La presenza di una vasta area di instabilità continuerà a favorire annuvolamenti e rovesci anche sulla nostra regione, specie nel pomeriggio e nel tardo pomeriggio

La nostra penisola continua ad essere interessata da una vasta area di instabilità che, nelle prossime ore, continuerà a favorire annuvolamenti anche sulla nostra regione, in particolare nel pomeriggio e nel tardo pomeriggio, con possibili rovesci, anche a carattere temporalesco, più probabili sulle zone alto collinari, interne e montuose. L’instabilità continuerà a manifestarsi anche nella giornata di venerdì, con annuvolamenti e possibili precipitazioni, localmente a carattere temporalesco, ad iniziare dal settore orientale e costiero, in estensione verso le restanti zone tra la tarda mattinata e il tardo pomeriggio; nella giornata di sabato l’instabilità continuerà a manifestarsi sulle regioni centro-meridionali e, di conseguenza, schiarite alternate ad annuvolamenti consistenti saranno possibili anche sulla nostra regione, dove non si escludono nuovi rovesci, occasionalmente a carattere temporalesco. Tra domenica e lunedì, inoltre, l’arrivo di un nucleo di aria fredda proveniente dall’Europa centrale, provocherà un nuovo peggioramento delle condizioni atmosferiche che, sulla nostra regione, si manifesterà soprattutto nel pomeriggio-sera di domenica e nella mattinata di lunedì, con annuvolamenti consistenti associati a rovesci diffusi, anche a carattere temporalesco. Al momento, dunque, non accenna ad attenuarsi l’instabilità che, alla base dei dati attuali, continuerà a manifestarsi anche nei prossimi giorni, probabilmente almeno fino alla giornata di lunedì: vedremo.

Immagine all’infrarosso ricevuta dal satellite NOAA-18

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo poco nuvoloso o parzialmente nuvoloso con annuvolamenti nel Teramano e sulle zone montuose, dove non si escludono occasionali precipitazioni a carattere sparso, in temporanea attenuazione nel corso della mattinata con ampie schiarite, specie lungo la fascia costiera e collinare. Nel pomeriggio assisteremo ad una nuova intensificazione della nuvolosità sulle zone interne e montuose, dove non si escludono rovesci, localmente a carattere temporalesco, in estensione verso le zone pedemontane ed alto collinari che si affacciano lungo la fascia costiera. Le precipitazioni risulteranno più probabili sulle zone collinari, alto-collinari e montuose, mentre risulterà meno probabile assistere a rovesci lungo le aree costiere anche se non da escludere del tutto, ma in nottata e nelle prime ore della mattinata di venerdì, tornerà a manifestarsi l’instabilità sull’Adriatico centrale e lungo la fascia costiera, con possibili rovesci, anche a carattere temporalesco.

Temperature: Generalmente stazionarie o in diminuzione nelle aree interessate dalle precipitazioni.

Venti: Deboli occidentali sulle zone interne e montuose, settentrionali lungo la fascia costiera.

Mare: Poco mosso o localmente mosso durante le ore centrali della giornata.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

Lascia un commento

error: Content is protected !!