Venti di Libeccio in ulteriore attenuazione, temperature in graduale diminuzione ma non mancheranno annuvolamenti, specie su Abruzzo, Molise e Puglia

La nostra penisola risulta ancora interessata dal transito di corpi nuvolosi di origine atlantica che, nelle prossime ore, potranno favorire annuvolamenti soprattutto su Abruzzo, Molise e Puglia, dove non si escludono occasionali precipitazioni, più probabili sulle zone montuose, sull’Alto Sangro e nell’Alto Molise, mentre sulle restanti zone ci saranno annuvolamenti alternati ad ampie schiarite, con venti di Libeccio in ulteriore attenuazione e temperature che, di conseguenza, tenderanno gradualmente a diminuire, in particolare sul settore adriatico. Un veloce sistema nuvoloso di origine atlantica raggiungerà le nostre regioni tra giovedì sera e venerdì, favorendo dapprima un rinforzo dei venti di Libeccio e un successivo rapido peggioramento delle condizioni atmosferiche con possibili rovesci, più probabili sul settore occidentale della nostra regione. A seguire, nel fine settimana, assisteremo ad una nuova rimonta di una vasta area di alta pressione che garantirà condizioni di tempo stabile, prevalentemente soleggiato con temperature in generale aumento, mentre da lunedì sembra possibile l’arrivo di una nuova perturbazione atlantica: vedremo.

Immagine all’infrarosso ricevuta dal satellite NOAA-19 intorno alle 06.37

Sulla nostra regione si prevedono condizioni generali di cielo poco nuvoloso o parzialmente nuvoloso con annuvolamenti più consistenti sul settore occidentale, in particolare a ridosso dei rilievi, sull’Alto Sangro e nel Chietino, dove non si escludono occasionali precipitazioni nel corso della giornata, più probabili a ridosso dei rilievi. Venti di Libeccio in ulteriore attenuazione e temperature in diminuzione nel Teramano, nel Pescarese e nel Chietino. Poche novità nella prima parte della giornata di giovedì, tuttavia dalla serata è previsto un graduale aumento della nuvolosità.

Temperature: In diminuzione, specie sul settore adriatico.

Venti: Deboli o moderati dai quadranti occidentali con residui rinforzi sulle zone montuose, in ulteriore attenuazione nel corso della giornata.

Mare: Generalmente poco mosso.

Lascia un commento

error: Content is protected !!