Residua instabilità al mattino sulle regioni centrali, tempo in miglioramento dal pomeriggio-sera e nella giornata di giovedì: torna l’alta pressione che garantirà tempo stabile fino a lunedì

Come anticipato ni precedenti aggiornamenti, il transito di un nucleo di aria fredda proveniente dall’Europa orientale, ha favorito un aumento dell’instabilità in queste ultime ore su gran parte delle regioni centrali, dapprima sul settore adriatico, in estensione verso il Lazio, con annuvolamenti, rovesci e deboli nevicate fino a bassa quota. Nelle prossime ore è previsto un graduale miglioramento delle condizioni atmosferiche che proseguirà nella seconda metà della giornata e, soprattutto, da giovedì, a causa dell’espansione di un promontorio di alta pressione, proveniente dall’Europa centro-occidentale, che si estenderà verso la nostra penisola e, alla base dei dati attuali, garantirà condizioni di tempo stabile e prevalentemente soleggiato (possibili foschie e nebbie nelle pianure e nelle valli del centro-nord) almeno fino alla giornata di lunedì, in attesa di un possibile nuovo peggioramento, al momento ancora da confermare, atteso tra martedì e mercoledì della prossima settimana: vedremo.

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo nuvoloso o molto nuvoloso con possibili rovesci a carattere sparso, nevosi al disopra dei 200-400 metri, in spostamento dal settore adriatico verso il settore occidentale ma in graduale attenuazione nel corso della mattinata. Dalla tarda mattinata, inoltre, sono attese schiarite sempre più ampie ad iniziare dal settore adriatico. Il miglioramento proseguirà nella giornata di giovedì, a causa dell’arrivo di un promontorio di alta pressione che garantirà tempo stabile e prevalentemente soleggiato, tuttavia attenzione alle gelate, previste soprattutto durante le ore serali, notturne e al primo mattino, sia sulle zone interne che sul settore orientale e costiero.

Temperature: In diminuzione, specie nei valori massimi. Gelate diffuse durante le ore serali, notturne e al primo mattino, attenzione.

Venti: Deboli dai quadranti settentrionali con residui rinforzi lungo la fascia costiera e sulle zone collinari prossime alla costa.

Mare: Generalmente mosso o molto mosso.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

L1

Lascia un commento

error: Content is protected !!