Una debole perturbazione atlantica raggiungerà anche le regioni centrali nelle prossime ore ma tra venerdì e sabato temperature in calo e fenomeni di instabilità sul settore adriatico

Sulla nostra penisola la pressione è in diminuzione a causa dell’avvicinamento di una debole perturbazione di origine atlantica che, nelle prossime ore, si estenderà anche verso le regioni centrali, favorendo un graduale peggioramento delle condizioni atmosferiche anche sulle nostre regioni, ad iniziare dai settori appenninici, con precipitazioni sparse, nevose al disopra dei 700-900 metri, anche se le temperature subiranno un temporaneo lieve aumento nella seconda metà della giornata. Nel pomeriggio-sera la nuvolosità, in estensione verso il settore adriatico, potrà favorire occasionali precipitazioni anche sul settore orientale di Marche e Abruzzo, mentre come anticipato nei precedenti aggiornamenti, intense correnti gelide in discesa verso l’Europa orientale e verso i vicini Balcani, tenderanno ad estendersi, in maniera decisamente marginale, verso il settore adriatico della nostra penisola, favorendo tuttavia un graduale aumento dell’instabilità, temperature in calo e possibili nevicate fino a bassa quota nella giornata di venerdì, specie nel pomeriggio. Successivamente, nel fine settimana prevarranno ampie schiarite, anche se non si escludono occasionali addensamenti su Abruzzo e Molise, in particolare sui settori costieri, dove potrebbero manifestarsi precipitazioni sparse. Non arriverà il gelo sulla nostra penisola, tuttavia tra venerdì e sabato le temperature subiranno una generale diminuzione, specie sulle nostre regioni.

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo sereno o poco nuvoloso nel Teramano, nel Pescarese e nel Chietino, mentre annuvolamenti saranno presenti sulla Marsica, nell’Aquilano e sull’Alto Sangro, in ulteriore intensificazione nel corso della giornata, con possibili precipitazioni sparse, nevose inizialmente al disopra dei 700-800 metri ma con quota neve in graduale rialzo nel corso della giornata. Dalla tarda mattinata e nel corso del pomeriggio la nuvolosità tenderà ad intensificarsi anche sul settore orientale e lungo la fascia costiera con possibili rovesci sparsi, in temporanea attenuazione in serata-nottata. Nelle prime ore della mattinata di venerdì la nuvolosità tornerà ad intensificarsi sull’Adriatico centrale e lungo la fascia costiera con possibili rovesci, in intensificazione in mattinata e temperature in calo con possibili episodi nevosi anche a bassa quota, ma si tratterà di una fase temporanea in attesa di un graduale miglioramento previsto nella giornata di sabato.

Temperature: In temporaneo aumento nelle prossime ore, specie sul settore adriatico, mentre da venerdì è prevista una nuova generale diminuzione.

Venti: Deboli dai quadranti occidentali o sud-occidentali con rinforzi sulle zone montuose. Da domani tenderanno a provenire dai quadranti nord-orientali rinforzando.

Mare: Poco mosso con moto ondoso in graduale aumento, specie in serata-nottata e nella giornata di venerdì.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

Lascia un commento

error: Content is protected !!