Perturbazione in azione al nord, clima insolitamente mite al centro-sud

La nostra Penisola è interessata dal passaggio di una perturbazione atlantica che, in queste ultime ore, sta determinando frequenti rovesci, anche a carattere temporalesco, soprattutto sul settore nord-orientale, mentre annuvolamenti di scarsa consistenza interessano le regioni centrali dove, tra l’altro, soffiano forti venti dai quadranti sud-occidentali che stanno determinando un sensibile aumento delle temperature anche sulla nostra Regione, specie sul settore orientale e costiero. Presente anche sabbia africana in sospensione portata dai venti meridionali in azione sulla nostra Penisola. Non cambierà di molto la situazione nelle prossime ore, ma da domani è previsto un lento e graduale peggioramento delle condizioni atmosferiche a partire dalla Sardegna e dal settore nord-occidentale, in estensione verso le restanti zone tra mercoledì e giovedì con elevata probabilità di temporali. Temperature ancora sensibilmente al disopra delle medie stagionali.
Sulla nostra Regione si prevedono condizioni generali di cielo poco nuvoloso o parzialmente nuvoloso con annuvolamenti sul settore occidentale e temperature particolarmente elevate sul settore orientale e costiero. Raffiche di vento sulle zone montuose e collinari che si affacciano sul versante adriatico. Tra il pomeriggio e la tarda serata saranno possibili annuvolamenti e banchi di nebbia sul settore orientale e costiero.
Temperature: In ulteriore sensibile aumento, specie nei valori massimi.
Venti: Moderati dai quadranti occidentali con rinforzi sulle zone montuose e collinari. Da stasera-notte tenderanno a provenire dai quadranti sud-orientali.
Mare: Generalmente mosso (localmente poco mosso sottocosta).

error: Content is protected !!