Condizioni di instabilità torneranno a manifestarsi soprattutto nella seconda metà della giornata, anche sulle regioni centrali. Nei prossimi giorni è attesa la rimonta di un promontorio di alta pressione di matrice nord africana

La nostra penisola continua ad essere interessata dal transito di masse d’aria umida in quota che, nelle prossime ore, manterranno attive condizioni di instabilità sull’arco alpino e lungo la dorsale appenninica con addensamenti, rovesci e manifestazioni temporalesche soprattutto nella seconda metà della giornata. L’instabilità si manifesterà anche sulle nostre regioni, inizialmente sulle zone montuose e localmente sul versante adriatico con annuvolamenti in intensificazione tra la tarda mattinata e il pomeriggio: proprio nel pomeriggio saranno possibili rovesci e manifestazioni temporalesche che, inizialmente, si estenderanno verso le zone pedecollinari dell’Ascolano, Teramano, Pescarese e nel Chietino, tuttavia con il passar delle ore i fenomeni torneranno ad interessare anche l’Aquilano, la Valle Peligna, l’Alto Sangro, l’Alto Molise e la Marsica. Una nuova graduale attenuazione della nuvolosità e dei fenomeni è prevista in serata, in nottata e nella giornata di mercoledì, con tempo in graduale miglioramento e temperature in aumento. Gli ultimi aggiornamenti dei modelli matematici evidenziano, inoltre, la rimonta di un promontorio di alta pressione di matrice nord africana dapprima sulle regioni settentrionali e sul medio versante Tirrenico, mentre nel fine settimana l’alta pressione si espanderà verso le restanti regioni centrali favorendo un ulteriore aumento delle temperature con valori ben al disopra delle medie stagionali.

Sulla nostra regione si prevedono condizioni iniziali di cielo sereno o poco nuvoloso con possibili annuvolamenti al mattino, specie lungo la fascia costiera. Nel corso della giornata, in particolare dalla tarda mattinata, la nuvolosità tornerà ad intensificarsi ad iniziare dai rilievi con rovesci e manifestazioni temporalesche, in estensione inizialmente verso il Teramano, il Pescarese e il Chietino, soprattutto verso le zone pedecollinari che si affacciano sul versante adriatico, ma nel corso del pomeriggio i fenomeni torneranno ad interessare l’Aquilano, la Valle Peligna, l’Alto Sangro e, localmente, la Marsica. In serata-nottata è previsto un nuovo miglioramento delle condizioni atmosferiche che proseguirà nella giornata di mercoledì.

Temperature: Stazionarie o in lieve aumento, specie nei valori massimi. In diminuzione nel pomeriggio nelle aree interessate dai fenomeni temporaleschi.

Venti: Deboli di direzione variabile o orientali. Possibili raffiche di vento durante i temporali.

Mare: Generalmente quasi calmo o poco mosso.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

Lascia un commento

error: Content is protected !!