Instabilità in ulteriore aumento nelle prossime ore a causa della risalita di corpi nuvolosi dalle regioni meridionali. Attesi rovesci diffusi e neve a quote relativamente basse nella giornata di giovedì

La nostra penisola continua ad essere interessata dalla presenza di masse d’aria fredda in quota che, dal Mediterraneo centro-occidentale, tenderanno progressivamente a spostarsi verso levante, favorendo un ulteriore aumento dell’instabilità sulle nostre regioni centro-meridionali. Lo scorrimento di aria fredda sui nostri mari meridionali favorirà lo sviluppo di sistemi nuvolosi in risalita verso le regioni centrali nel corso della giornata di domenica, con conseguente peggioramento delle condizioni atmosferiche su Abruzzo, Molise e Puglia, dove sono attese precipitazioni in intensificazione, nevose al disopra degli 800-1000 metri in Molise, 700-900 metri sulla nostra regione. Nelle prossime ore, inoltre, annuvolamenti e rovesci continueranno ad interessare soprattutto il settore adriatico con fenomeni localmente a carattere temporalesco, in estensione verso le zone pedecollinari che si affacciano sul versante adriatico. Tra venerdì e sabato, inoltre, è attesa anche la formazione di una blanda circolazione depressionaria che richiamerà aria fredda dai vicini Balcani verso le nostre regioni adriatiche e una conseguente diminuzione delle temperature che potranno favorire il ritorno della neve anche a quote collinari.

Sulla nostra regione si prevedono condizioni generali di cielo nuvoloso o molto nuvoloso nel Teramano, nel Pescarese e nel Chietino con rovesci e possibili temporali, in estensione verso le zone pedemontane e collinari che si affacciano sul versante adriatico con possibili nevicate al disopra degli 800 metri (localmente a quote lievemente più basse sul settore occidentale). Nel corso della giornata è previsto un ulteriore aumento della nuvolosità ad iniziare dal Chietino, dall’Alto Sangro, in estensione verso le restanti zone con precipitazioni in intensificazione, nevose anche a quote relativamente basse, intorno ai 600-800 metri. La giornata di giovedì sarà caratterizzata da tempo instabile e precipitazioni frequenti sul versante adriatico.

Temperature: Generalmente stazionarie.

Venti: Deboli dai quadranti settentrionali con rinforzi lungo la fascia costiera.

Mare: Generalmente mosso.

Giovanni De Palma – AbruzzoMeteo

Lascia un commento

error: Content is protected !!